Underground

Storia della metropolitana di Londra

Londra Londra

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui    Informazioni su Londra   Guida alla metropolitana  Undergroud storia

 

Storia della Metropolitana di Londra

 

Il treno entra in stazione con un grande frastuono, le porte si aprono, una voce invita a scendere con prudenza: «Mind the gap!» ('Letteralmente, Attenti al dislivello!'). La gente spinge, le porte si richiudono e il viaggio riprende. Siamo sulla metropolitana londinese la più vecchia, grande e ramificata del mondo.

Non sorprende il fatto che l'idea di costruire una ferrovia sotto terra sia nata proprio a Londra alla metà dell'Ottocento. In quella che allora era la maggiore città sulla faccia della Terra i problemi del traffico erano già enormi. Nel 1854 il Parlamento autorizzò la Metropolitan Railway Company a creare un collegamento sotterraneo tra Paddington e Farringdon Street, passando per King's Cross. I lavori procedettero con la tec­nica del cut and cover per evitare gli alti costi degli espropri: si scavò semplice" mente un fossato lungo Marylebone Road e Euston Road, si innalzarono muri di contenimento e il tutto venne ricoperto dalla strada.

Risparmia in tutti i musei e i traporti di LondraIl 10 gennaio 1863 venne inaugurata la prima linea metropolitana, assai diversa da quella attuale: infatti  non era altro che un normale treno trasferito sotto il vello del suolo, con vagoni dalla prima alla terza classe e una locomotiva a vapore provvista di uno speciale dispositivo per limitare l'emissione di fumo e vapore. I londinesi accolsero il nuovo mezzo di trasporto con tale entusiasmo che l'anno dopo già esistevano 259 progetti di nuove linee, di cui però fu realizzata nel 1868 solo quella tra South Kensington e Westminster, gestita dalla Metropolitan District Railway.

Un salto di qualità avvenne con lo sviluppo di una nuova tecnica: già nel 1848 l'ingegnere Marc Isambard Brumel aveva costruito il primo tunnel sotto il Tamigi tra Wapping e Rotherhite introducendo nello scavo un telaio quadrato di protezione, grazie al quale gli operai potevano lavorare con relativa continuità e tranquillità. Peter William Barlow diede alla gabbia una forma circolare e nel 1870 realizzò tra Tower Hill e Bermondsey la Tower Subway, nella quale circolavano vagoni trainati  un cavo: era la prima metropolitana tubolare, che peraltro funzionò solo pochi mesi.

Storia della metropolitana di LondraCon il suo Greathead Shield (1890), James Henry Greathead perfezionò il metodo Barlow per conto della City&South London Railway, che oggi fa parte della Northern Line ed è considerata il primo tube, cioè la progenitrice delle metropolitane moderne: non solo era nuova la tecnica di costruzione, ma anche i treni erano completamente diversi. Si trattava di vagoni arrotondati senza finestrini, detti padded cells e trainati da un piccolo locomotore elettrico.

Lo sviluppo successivo fu impetuoso: nel 1898 fu aperta la Waterloo & Ciry Line, nel 1900 la Central, nel 1904 la Great Northern & City, nel 1906 la Bakerloo e la Piccadilly, nel 1907 l'Hampstead Tube. Il locomotore elettrico presentava tuttavia il grosso svantaggio che a fine corsa doveva essere portato al capo opposto del treno.

Ma nel 1903, secondo il sistema già sperimentato da Frank Sprague a Chicago, la trazione fu sistemata direttamente nei due vagoni estremi del convoglio, di modo che era sufficiente spostare i conducenti. Da quel momento l'Underground (così chiamata a partire dal 1907) divenne il mezzo principale di trasporto urbano londinese.

Nei decenni successivi la rete, che nel 1933 con la creazione del London Passenger Transport Board passò in mano pubblica, fu notevolmente ampliata: centinaia di migliaia di cittadini la utilizzavano ogni giorno. Durante la Seconda Guerra Mondiale, la metropolitana venne utilizzata come rifugio antiaereo durante i bombardamenti tedeschi del 1940-41 1944-45, mentre le stazioni servivano da depositi sotterranei.

Ovunque a Londra si nota il Bar&Circle, l'insegna con un cerchio rosso attraversato da una barra blu e scritta bianca che contraddistingue le stazioni del metro. Anche questo simbolo contribuì ad alimentare il successo della metropolitana londinese e servi a rafforzare il concetto di corporate identtity, questa strategia di marketing ante-litteram fu concepita da Frank Pick dal 1908 responsabile dell'immagine. Fu lui a ingaggiare il calligrafo Edward Johnstone che nel 1916 progettò il logo ufficiale della metro. Pick assunse anche famosi artisti per disegnare cartelloni pubblicitari che sono in seguito diventati un classico della cartellonistica.

Nella Seconda Guerra Mondiale entrò in scena anche il personaggio "Billy Brown of London Town" creato dal disegnatore David Langdon, oggi la London Trasport ha un deficit pauroso e non riceve sovvenzioni dallo stato, tuttavia i londinesi amano il loro tube, vero e proprio labirinto sotterraneo e autentica avventura per i turisti.

Risparmia in tutti i musei e i traporti di Londra

Ritorna a Informazioni su Londra

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com

 

Alloggio, camere, appartamenti, alberghi, hotel, ostelli e soggiorni a Londra

>