Victoria & Albert Museum Londra

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui    Arte a Londra Cosa vedere a Londra

Victoria & Albert Museum a Londra

Il Victoria & Albert Museum, in Cromwell Rd, South Kensington, a Londra in quanto museo di arti decorative e design contiene un miscuglio eclettico di opere. Talvolta ricorda un enorme negozio di cianfrusaglie in stile vittoriano, con i suoi quasi quattro milioni di manufatti in mostra. E' meglio visitare la collezione a proprio piacimento, senza però perdere le ceramiche cinesi, le spade giapponesi, i disegni di Raffaello, la scultura di Rodin, lo studio di Frank Lloyd Wright e il paio di Doc Martens!

Victoria & Albert Museum LondraIl Victoria & Albert Musuem è uno dei luoghi più affascinanti di tutta Londra. Nasce e si sviluppa intorno al mondo dell'arte e del design nel XIX secolo, tanto da essere stato chiamato in passato Museum of Manufactures (1852, anno della sua fondazione). Dopo aver portato anche il nome di South Kensington Museum nel 1859, assume nel 1899 il nome attuale, in onore della regina Vittoria e del suo amato principe consorte, Albert (a cui è inoltre dedicata parte dell'area culturale di South Kensington, per l'appunto Albertopolis).

Il museo è oggi familiarmente conosciuto come V&A, un edificio dalla squisita architettura, situato nell'elegante e celebre Cromwell Road. Si accompagna ad altri noti musei di Londra, come il Museo di Storia Naturale e il Museo delle Scienze. La sua fondazione avvenne, come per molti edifici della zona, durante il periodo della Great Exhibition of London, una delle più grandi fiere che il mondo di allora abbia mai conosciuto.

Nella stessa sede dell'esposizione universale, ad Hyde Park (che poteva vantare l'altrettanto grandioso progetto architettonico del Crystal Palace), si ebbe modo di collezionare le opere che poi sarebbero servite al Museo della Manifattura, che allorasi trovava a Marlborough House (nel quartiere di St James, presso St James Park). L'attuale sede del museo vide la luce nel 1857, ancora oggi ammirabile nella Sheepshanks Gallery, e venne progettata dall'architetto vittoriano Francis Fowke (lo stesso della Royal Albert Hall e del Museo di Storia Naturale).

Victoria & Albert Museum LondraIl museo si presenta con un'architettura elegante e armoniosa, suddivisa in diversi periodi storici. All'esterno la contraddizione di una imponenza delicata e allo stesso tempo imperiale: un edificio bianco in stile neo rinascimentale con una grande torre centrale. L'attuale facciata venne realizzata dall'architetto reale Aston Webb nel 1909. All'interno, il periodo vittoriano è rappresentato dalla Sheepshanks Gallery, che d'origine all'intero edificio (1857), la Turner Gallery e la Vernon Gallery (1858) che rispettivamente ospitano la sala dipinti e la sala dell'arte tessile, la sala a nord e la sala a sud, oggi usate per mostre temporanee. Diverse furono inoltre le opere decorative iniziate nello stesso periodo e mai terminate, per tale motivo furono rimosse nei periodo successivi. Una delle maggiori opere architettoniche di questo periodo è la cosiddetta Ceramic Staircase (letteralmente Scala in ceramica), disegnata da Frank Moody tra il 1864 e il 1869, dove si ammirano eleganti decorazioni di mosaici e affreschi.

Del periodo eduardiano troviamo la facciata disegnata da Aston Webb, la quale si impone in un ibrido architettonico che spazia da dettagli puramente neo-rinascimentali ad influenze di tipo romanico, classico e neo gotico (come per esempio accade per la torre centrale). Allo stesso periodo appartengono le sculture poste accanto alle entrate gemelle, quelle della regina Vittoria e del principe Alberto, opera dello scultore inglese Alfred Drury.

La collezione presente all'interno del museo è definita come la più grande e significativa del mondo nelle arti figurative e nel design. Un miscuglio eclettico di opere, che raggiunge ben oltre i quattro milioni di manufatti esposti: 145 gallerie suddividono 5.000 anni di storia di reperti appartenenti a diverse civiltà del mondo, tra ceramiche, arredamento d'interni, abbigliamento e accessori, gioielli, fotografie, sculture e dipinti, arte tessile e altro. Il tutto è esposto in diverse sezioni o livelli, organizzati in modo tematico in base all'esposizione e alle opere: percorsi geografici e cronologici, strumenti, materiali e tecniche di produzione e così via.

 

Una delle più recenti inaugurazione del V&A Museum è la galleria adibita alla storia dell'architettura, una delle maggiori al mondo. Sono presenti rari pezzi d'architettura antica, tra cui alcuni disegni del Palladio, preziosi progetti degli architetti inglesi più famosi della storia come Inigo Jones, Cristopher Wren e John Nash (a cui si devono i maggiori gioielli architettonici di Londra). Le collezioni d'arte decorativa del museo V&A provengono da ogni parte del pianeta, passano dall'India, fino agli anni cinquante parte dell'impero britannico, con le collezioni della galleria Mehru e arrivano fino all'Italia, con la presenza della più grande collezione di scultura rinascimentale italiana fuori dalla penisola.

 

All'interno del museo è inoltre custodito il celebre reliquario di Eltenberg (X secolo) un prezioso capolavoro d'artigianato medievale. Da non perdere infine l'area dedicata all'arte islamica, con oltre 19.000 opere esposte, tra cui il Tappeto di Ardabil (il tappeto persiano più prezioso del mondo), e l'area dedicata alla Cina, con un'infinità di pezzi in ceramica di grande effetto artistico. Questo è uno dei musei più importanti di Londra. Se ne avete la possibilità e il tempo, non mancate.

 

Victoria & Albert Museum

Aperto tutti i giorni dalle 10am alle 17.45

Cromwell Road

London SW7 2RL

+44 (0)20 7942 2000

 

Metropolitana: South Kensington (Piccadilly Line, Circle Line e District Line).

Bus: C1, 14, 74, 414, 9

 

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

Torna su

 

Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com

 
>