Kings Road Londra

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

Kings Road

Kings Road Se siete in cerca di una via esclusiva a Londra ?a Kings Road che vi dovete dirigere. Eleganza, esclusivit? edifici nobili e negozi d'alta moda, principi, VIP e volti noti al mondo dello spettacolo, a Kings Road trovate veramente il meglio di Londra.

Kings Road ?prima di tutto una via raffinata, conosciuta per la sua tipica atmosfera benestante che su trova nel quartiere di Chelsea. In secondo luogo è un'importante arteria urbana e stradale che comprende tra i suoi punti di maggiore notoriet?Sloane Square (ad est) e Fulham (lungo la sua estensione, la New Kings Road).

Advertisement

Fu solo con l'arrivo di Thomas More (Tommaso Moro), intorno al 1520 che possiamo dare inizio ad una certa urbanizzazione della zona. Ovviamente Kings Road di per se, appare sulle mappe non prima del XIX secolo.  La strada nasce come una delle principali vie di passaggio del re Carlo II, durante i suoi spostamenti dal Whitehall Palace alla residenza di campagna di Hampton Court.  L'antica Kings Road si trovava nelle vicinanze del castello di Sands Manor, residenza di Nell Gwyne, una delle giovani amanti del Re. La strada continuò ad essere utilizzata, sempre a scopo privato, da aristocratici e da coloro che in modo esclusivo avevano un ?pass? speciale rilasciato dal Re.

Kings Road rimase di utilizzo privato fino al 1830.

Oggi, Kings Road è una delle principali via dello shopping di Londra. Negli anni 60 del secolo scroso la strada inoltre divenne a versione elegante di Carnaby Street. Nascevano i primi negozi alla moda, quelli della prima minigonna e più tardi, quelli dell'incredibile ondata punk londinese. I nomi di Kings Road andavano di bocca in bocca fino a raggiungere il firmamento della moda internazionale: nella moda avanzava Mary Quant che a  Kings Road apr?nel 1955 il negozio ?Bazaar? (la sua minigonna fu una vera e propria rivoluzione nei costumi sociali della città , mentre nella Londra anni settanta si facevano strada le prime ondate punk di Vivienne Westwood (insieme a Paul Smith una delle maggiori star della moda inglese). La tendenza fu subito creata, vennero presto inaugurati nuovi negozi e atelier alla moda, frequentati da bella gente e giovani trendy. La nuova vivacit?sociale portò all'apertura di nuove attività di ristorazione e di divertimento notturno, che a loro volta davano avvio ad una nuova era per l'antica strada del Re.

Advertisement

Anche le nuove tendenze musicali sono passate per Kings Road. La sua crescente notoriet?portò Malcolm McLaren, affiancato dalla Westwood, a gettare le basi per la sua carriera di impresario musicale (sarebbe poi diventato il manager dei Sex Pistols) con l'apertura di un negozio di abbigliamento ?Let it Rock?. Lo shop era noto per le iniziali tendenze rockabilly e soprattutto per quelle finali, di stile filo-punk (il nome del negozio sarebbe poi divenuto famoso come ?Sex?). Mick Jagger e Keith Richards, dei Rolling Stones, andarono ad abitare non lontano da Kings Road.

Oggi i luoghi di tendenza delle nuove mode londinesi si saranno forse spostati su nuovi quartieri di Londra, come Shoreditch o Southbank, ma  Kings Road continua a possedere il suo fascino. I due principi William ed Harry e i rampolli delle famiglie bene continuano a preferirla. I locali più rinomati portano il nome di Mamilanji, al 107 di King Road; Rumi, la cui intima atmosfera orientale la si trova al 531 della medesima strada; 151 Kings Road, si presenta invece con L'omonimo 151 Club, mentre al 316 troviamo il gradevole Po Na Na Club. Il principe Harry ?spesso visto al Crazy Larry?s al numero 533, mentre L'Embargo Club rimane uno dei più interessanti. Per coloro che amano i jazz club, consigliamo il 606 club, nella vicina Lots Road a Fulham.

Tra i negozi dall'abbigliamento, infine, c'?olo L'imbarazzo della scelta, da Gieves & Hawkes e Bamford Sons, eleganti negozi di moda maschile, a Jigsaw, Pinko, Gas, o ancora a Hoss Intropia adatto alla donna cosmopolita di Chelsea. Worlds End di Vivien Westwood continua a riscontrare un grosso successo di pubblico, con alto budget ovviamente.

Non perdete infine la visita alla Chelsea Art Gallery, sempre a Kings Road e a tutte le attrazione del quartiere di Chelsea, a cui abbiamo dedicato una sezione a parte.

Tra i ristornati a Kings Road: un pub, il Chelsea Potter, con a servizio un ottimo men?di birre, il Picasso Cafe, ottimi i due tavoli all'esterno per il classico ?people watching?, la gastronomia americana di Henry J Beans (tutta da provare), My Old Dutch, pasticceria di origine olandese. La cucina italiana e francese (Made in Italy, Marechiar e tanti altri) sono molto rappresentate, così come lo sono altre cucine multi-etniche. Non mancate inoltre di provare il famoso Bluebird, ristorante e shop o anche più (lo riconoscete immediatamente e lo trovate verso all'altezza media di Kings Road).

L'offerta di negozi, bar, ristoranti e luoghi di divertimento e benessere a Kings Road ?notevole, vi lasciamo solo provare con mano L'elegante varietà di un luogo unico a Londra. Buona passeggiata.

Direzioni

Kings Road

Royal Borough of Kensington and Chelsea

Metropolitana: Sloane Square, Fulham Broadway

Torna su



Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

Copyright © Londraweb.com