City of London

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra Quartieri di Londra

City of London

L'area più moderna di Londra è allo stesso tempo anche la più antica. Non sono molti a sapere che la City di Londra, il centro della finanza di tutto il mondo, è anche il nucleo originario di questa grande metropoli. Un'area ben definita all'interno della città per la precisione un 'miglio quadrato', the Square Mile come viene chiamata dai londinesi.

Il luogo dove tutti aspirano a lavorare e quello che manda avanti tutto il Paese (e l'intero globo), lo si ammira al meglio nel lato orientale di uno dei tanti ponti del Tamigi, il Waterloo Bridge: un panorama moderno, fatto di grattacieli come il 30 St Mary Axe e il celebre 'cetriolo' di vetro (il Gherkin, come è anche chiamato). Sul lato opposto, quello occidentale, troviamo la Londra di sempre, quella che è rimasta uguale a se stessa, con il Parlamento, il Big Ben e gli edifici di origine reale.

City of LondonLa storia di Londra nasce dalla City, da quella che un tempo era la Londinium romana circondata da mura difensive, in piena espansione già dal medioevo (oltre il cosiddetto London Wall). Il grande incendio di Londra, del 1666 iniziò e si propagò proprio in questo nucleo urbano, mandando in fumo le dimore di 70.000 persone (considerando che in quel periodo gli abitanti di Londra erano 80.000). In qualche modo la City è sempre stata indipendente dalla Corona inglese e dal governo di Westminster. Nel IX secolo Guglielmo il conquistatore, ne delimitò il territorio, dando avvio ad una amministrazione indipendente. La City è infatti una 'county', una contea amministrata da un proprio governo locale, controllata da una propria polizia e da un proprio sindaco.

City of LondonVenne creato un proprio codice legislativo, in uso nella classe mercantile che un tempo fioriva lungo le rive del Tamigi. Lo sviluppo urbano e sociale fu tale che venne nominata un apposita figura governativa, l'Alderman. Ancora oggi, quella che veniva chiamata la City London Corporation (oggi semplicemente City of London), prevede un proprio sindaco, che non deve essere confuso con il Sindaco di Londra (l'attuale Lord Mayor of the City of London, l'Alderman, è David Lewis, il sindaco di Londra Sadiq Khan).

Difficile oggi, pensare che questo quartiere moderno sia stato colpito in passato da ogni sorta di disgrazia: la grande peste, due incendi (il primo nel 1212, il secondo nel 1666) e il bombardamento del grande Blitz della seconda guerra mondiale. Come una fenice che risorge dalle proprie ceneri, la City di Londra è sempre risorta all'altezza della sua perseveranza, anche grazie all'opera architettonica di Sir Christopher Wren, che la ricostruì intatta dopo il grande incendio.

Sede di istituti bancari (per lo più concentrati nella Lombard Street) importanti società finanziarie e assicurative, uffici commerciali di livello internazionale, la City di Londra, muove le trame dell'economia globale. L'architettura è imponente e come spesso affermato, moderna. Molti gli edifici costruiti dal dopoguerra in poi, altrettanti quelli in continuo rinnovamento urbanistico. Alti, forti e imponenti, eleganti ed esclusivi, caratterizzati dai noti uomini e donne d'affari, che frettolosamente si dirigono presso i loro uffici, gli edifici della City offrono una guida sicura anche al visitatore occasionale.

L'architettura è all'avanguardia: l'architetto Sir Norman Foster ha qui progettato il quartiere generale della Swiss Re Gherking e altri edifici come quelli a 'scalinata' Willis Building della Lime Street. Si accompagnano ad altrettanti simbolici grattacieli come il Palazzo della Lloyd's, la Tower 42 (la ex Natwest Tower), che prima del 1990 manteneva il primato del grattacielo più alto del Regno Unito (183 metri), la recentissima Broadgate Tower di Liverpool Street (situata sulla Bishopsgate) e il 'vecchiotto' City Point, costruito nel 1967 per un'altezza di 122 metri.

Ovviamente questa è solo un breve elenco dei grattacieli della City, legati a quelli dell'altra area ultra-moderna di Londra, le Docklands. Sono tuttavia questi gli edifici che rappresentano al meglio l'anima finanziaria della città che si arricchisce di altrettanti nomi importanti come la Bank of England. La massima autorità monetaria della nazione è ospitata nell'antico edificio di Threadneedle Street, tanto per confermare la perfetta fusione tra tecnologia avanzata e tradizionalismo a Londra. Dietro l'angolo, nella Bartholomew Lane, non scordatevi di visitate il Museo della Banca d'Inghilterra.

Il palazzo che fu sede del Royal Exchange, la Borsa valori inglese, lo trovate ancora tra Cornhill Street e Threadneedle Street, oggi sede di un lussuoso centro commerciale. L'attuale Borsa Valori di Londra è il London Stock Exchange di Paternoster Square. Passando a tutt'altro campo, anche la chiesa di St Helen's del 1210 si appresta a proporre una visita interessante, visto che è considerata la chiesa più bella della zona (senza paragonarla alla cattedrale di St Paul). Non perdetevi inoltre la visita alla chiesa di St Stephen Walbrook, a Mansion House, capolavoro dell'onnipresente Christopher Wren, e alla Guildhall, sede cerimoniale della City of London, che si fa ammirare per i vari stili architettonici (si consiglia in particolare di visitare la biblioteca della Guildhall, del 1425).

Infine, in direzione Torre di Londra, il confine orientale di tutta l'area, è da considerare la visita del Monument, il monumento eretto da Christopher Wren, in memoria del grande incendio di Londra del 1666: una grande colonna dorica, visitabile all'interno attraverso i suoi 311 scalini che conducono fino alla cima (da dove si ammira un caratteristico panorama) e che è distante esattamente 202 piedi (tanti quanto la sua altezza) dal luogo in cui iniziò il fuoco.

Vi lasciamo alla vostra esplorazione con l'ultimo nuovo ponte del Tamigi, il modernissimo Millenium Bridge, il simbolo della Londra del nuovo millennio e con qualche consiglio in più la City nel fine settimana è praticamente vuota, quasi una città fantasma, preferitela dal lunedì al venerdì inoltre per coloro interessati alla parte storica della City, a parte le chiese e la cattedrale, si propone la visita di Cheapside, una delle più importanti vie medievali dell'intera città.

Direzioni:

City of London

Codici Postali: EC-WC

Metropolitane: Liverpool Street, Bank, Aldgate, Mansion House, Temple, Moorgate, St Paul, Chancery Lane, Barbican, Holborn

Torna su


Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com