Brick Lane

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

Brick Lane

Ormai famosa in tutto il mondo, Brick Lane è oggi uno dei tanti simboli di Londra. Multiculturale e in continuo movimento, Brick Lane è un luogo colorato, dai toni vibranti e contagiosi. Le atmosfere si snodano e si integrano tra di loro in modo avvincente: da quelle speziate della cucina anglo-indiana a quelle che richiamano alle nuove leggende musicali come i Killers e gli Artic Monkey, passando attraverso gli ambienti artistici della nuova British Gaffitti Art dei rappresentativi Banksy e Ben Eine.

Targa di Brick laneLa storia di Brick Lane nasce e si confonde con quella dell'intera area, immediatamente a ridosso della City e situata nel multietnico East End di Londra. Per la verità il quartiere costituisce il preambolo all'est di Londra, ed è sempre stato caratterizzato da antichi e costanti flussi migratori. Il tutto ebbe iniziò nel Seicento con gli Ugonotti protestanti francesi, i quali svilupparono la propria comunità grazie alle proficue attività commerciali. Seguirono gli irlandesi e gli ebrei ashkenaziti a cui si deve la crescita delle attività di tessitura e di tintoria. Accanto alle industrie dell'area, nascevano i dock, gli ormeggi per le attività mercantili del grande Tamigi.

Brick Lane LondraAnche il significato letterale del suo nome, 'Brick' (mattone), ha a che fare con la tradizione industriale e commerciale della zona. Rimanda la mente alla maggior parte delle case londinesi, molte delle quali vennero appunto edificate grazie alle fabbriche di mattoni rossi presenti nell'area di Brick Lane. A queste si accompagnavano come è noto le industrie tessili e le birrerie, tra cui ricordiamo la Old Truman Brewery (la trovate al numero 91 di Brick Lane, quasi nascosta dai noti locali notturni), che oggi si ammira nella nuova veste di centro artistico-culturale.

Mercato di Brick LaneIl flusso migratorio si è protratto fino ai giorni nostri con le popolazioni asiatiche e del Medio Oriente. La più chiara testimonianza della Londra che cambia e che accoglie, ci arriva dalla odierna moschea di Jamme Masjid di Fournier Street, nata tuttavia come cappella ugonotta (Neuve Eglise) e fino agli anni Settanta sinagoga ebraica. La Brick Lane di oggi risuona e rivive le tipiche atmosfere del Bangladesh, precisamente della comunità Sylheti (una popolazione proveniente dal nord-est Bengala), è questa infatti la comunitàmaggiore del quartiere, la cultura più evidente e quella che oramai identifica questa celebre strada. La cultura del bengala la si respira nei numerosi ristoranti che uno dopo l'altro, in modo forse un po' troppo invadente, richiamano all'assaggio della tipica cucina al curry; la si vede nei piccoli negozi di alimentari e in quelli dei tessuti e della telefonia di teleselezione. Per queste sue caratteristiche Brick Lane è stata soprannominata Banglatown.

Seguendo le solite 'leggi evolutive' londinesi, il termine Banglatown oggi ci appare ristretto: Brick Lane è diventata molto più di tutto questo, uno degli esempi più emblematici delle nuove tendenze che nascono e crescono nella capitale. L'attitudine è sempre quella che ricerca e rincorre le ultime mode, che poi si propongono in altri quartieri del mondo.  Oggi l'area è il nuovo angolo glamour dell'East End, accanto ai tradizionali ristoranti troviamo negozi unici e piccole caffetterie dal fascino speciale, mentre i giovani scoprono l'ultima 'movida' londinese proprio a Brick Lane.

Brick LaneLa scoprirete anche voi nell'ultra trendy caffetteria al numero 154 di Brick Lane, coffee@Brick Lane, oppure nel disco-club Vibe Bar, forse dall'aria un po' decadente ma impreziosita dai noti graffiti cult alle pareti. Accompagnato dal grazioso cortile dell'antica birreria della Old Truman, al Vibe troverete tanti giovani che seguono le ultime tendenze, intenti a seguire i DJ dell'ultimo grido, le serate reggae o quelle della musica sperimentale.

I riti della vita notturna di Brick Lane, inserita in questo caso nel contesto più ampio di Shoreditch, si susseguono durante l'intera settimana, non solo al week-end. I momenti più promettenti li trovate infatti anche il martedì o il giovedì e soprattutto come vuole la tradizione londinese, durante le ore pomeridiane.  Tra i tanti locali citiamo il 93 Feet East (150 di Brick Lane), preferito da molti per i concerti dal vivo e per i tre ambienti sapientemente suddivisi (bar, stanza kitsch e pista da ballo). La musica da seguire e da ascoltare? Disco, electro, grime, hip hop, rock, MC sound e molto di più.


Non si possono non menzionare due altre istituzioni di tendenza della Brick Lane. Il Big Chilly Bar (nella traversa Dray Walk) è il bar dove tutti vorrebbero andare. Lo trovate sempre affollato di autentica 'urban life', soprattutto nel fine settimana: una folla continua che si aggira intorno al suo lungo bancone a sinistra, i comodi e vecchi sofà alla destra e l'usuale pavimento reso appiccicoso dai fiumi di birra servita (e versata).

La vita notturna di Brick Lane termina presto, se paragonata ai canoni più mediterranei, la tradizione vuole tuttavia un rito d'eccezione, quello che si professa al 'Bagel Bake shop', dove verso le 2 del mattino noterete una enorme fila in attesa di assaporare la Bagel calda servita con il formaggio e il salmone.

Altra attrazione del quartiere è il mercatino di Brick Lane (da non confondere con quello di Spitalfield); lo trovate a nord di un tipico ponte delle ferrovie londinesi, verso la Cygnet Street e la Sclater Street (direzione Shoreditch e Bethnal Green). Qui si trova di tutto, dai rasoi per la barba all'oggettistica d'antiquariato, oltre naturalmente ai prodotti dell'abbigliamento orientale e vegetali di lontana provenienza come i frutti esotici.

Brick Lane è veramente un luogo da non perdere nella vostra visita a Londra. Un luogo unico e originale. Un interessante spaccato sulla vita e la cultura del quartiere la troviamo nel recente film intitolato "Brick Lane", in italiano tradotto con "Sette mari, tredici fiumi", diretto da Sarah Gavron.

Direzioni:

Metropolitane: Liverpool Street, Shoreditch, Aldgate East, Bethnal Green, Mile End.

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

Torna su



Ritorna a Informazioni su Londra

 

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com