54 fatti interessanti su Londra

 

 Breve storia di Londra

Personaggi famosi di Londra

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui   Informazioni su Londra 54 fatti interessanti su Londra

54 fatti interessanti su Londra

1 * Il centro esatto di Londra è segnata da una targa nella chiesa di St Martins-in-the-Fields, di fronte a Trafalgar Square. Il punto esatto è all'angolo della via chiamata Strand e Charing Cross Road, vicino alla statua di Carlo I.

2 * Gli autobus a Londra non sono sempre rossi e non lo sono originariamente mai stati. Il primo bus di colore rosso apparve nel 1907.

3 * Il primo semaforo del mondo venne eretto al di fuori della Camera dei Comuni nel 1868. Era costituito da una lanterna a gas, rotativa, che alternava una luce rossa ad una verde e controllava il traffico proveniente da Bridge Street, Great George Street e Parliament Street.

4 * Al 41/42 di Cloth Fair è situata l'unica casa nella City di Londra ad essere sopravvissuta al grande incendio di Londra nel 1666. Venne costruita tra il 1597 e il 1614.

 

5 * Kennington (e non Kensington) è una storica area di Londra e oggi una delle più emergenti e alla moda della città. Da bambino Charlie Chaplin visse al 39 di Methley Street e al 287 di Kennington Road; prima di lui anche Vincent van Gogh visse a Kennington Road. Anche Bob Marley vi fece visita in diverse occasioni nel 1970. Numerosi gli artisti, architetti e ricercatori di fama internazionale legati a questo quartiere centrale della città: William Hogarth, artista (fine XIX secolo), David Riccardo, economista (fine XIX secolo), William Blake, artista (fine XIX secolo), William Hosking, architetto (1840), Kevin Spacey, attore, e numerosi altri artisti e politici britannici ancora residenti.

6 * La City and Guilds of London Art School, una delle scuole d'arte più consolidate dell'Inghilterra, si trova a Kennington Park Road sin dal 1879.

7 * I siti UNESCO di Londra sono quattro: il Palazzo di Westminster con il Big Ben, l'Abbazia di Westminster e la Saint Margaret Tower; la Torre di Londra; i Kew Gardens; il Maritime Greenwich (che include i palazzi d'epoca del lungofiume di Greenwich, il parco di Greenwich e l'intero quartiere con le sue architetture d'epoca)

8 * Fino al 1910 si poteva camminare lungo la passerella in cima al Tower Bridge.

9 * Incredibile ma vero, è illegale morire all'interno del Palazzo di Westminster.

10 * L'edificio che ospita le due Camere del Parlamento inglese (House of Lords e House of Commons) è ufficialmente conosciuto con il nome di 'Palazzo di Westminster', uno dei più grandi del Regno Unito. L'attuale fu progettato da Sir Charles Berry e da Augustus Pugin, in stile neogotico, dopo l'incendio del 1834; la sua origine risale al XI secolo, periodo in cui venne fatto costruire da Edoardo il Confessore. La Westminster Hall è l'unica parte originaria ad essere sopravvissuta nel tempo e risale al 1097.

11 * All'interno del Palazzo di Westminster, che comprende anche il Big Ben, sono presenti 1100 sale, di cui otto bar, sei ristoranti, 100 scale, 11 cortili, un parrucchiere e poligono di tiro a segno.

12 * Il Big Ben prende il nome dalla campana e non dalla torre dell'orologio.

13 * Le persone famose sepolte nella Abbazia di Westminster sono numerose. Tra i tanti, Charles Darwin, Edoardo il Confessore, Elisabetta I, William Blake, David Livingstone, Isaac Newton, William Turner e diversi altri, tra cui l'italiano Muzio Clementi (compositore e pianista vissuto tra il 1752 ed il 1832).

14 * Si dice che la tomba del poeta elisabettiano Edmund Spenser, nell'Abbazia di Westminster, contenga opere inedite di alcuni suoi contemporanei - tra cui Shakespeare – i quali gettarono manoscritti nella sua tomba per onorarne il genio.

15 * A pochi minuti di distanza dalla Cattedrale di St Paul, troviamo il Memoriale di Watts, creato nel primo Novecento da una idea dell'artista (e filantropo) londinese George Frederic Watts. Il memoriale è dedicato agli 'heroic men and women', ed è infatti anche chiamato Memorial to Heroic Self Sacrifice, e cioè un memoriale dedicato a “uomini, donne e bambini che hanno dato la propria vita nel tentativo di salvarne un'altra”.

16 * Cock Lane, nei pressi del Holborn Viaduct, prende il nome da una licenza alla prostituzione concessa in epoca medievale.

17 * Londra è ricca di luoghi curiosi, tra questi troviamo anche i nomi di alcune strade dal nome insolito: la Ha Ha Road a Greenwich, per esempio, o la Cyclops Mews a Limehouse.

18 * Il 30 gennaio 1969, i Beatles suonarono insieme per l'ultima volta sul tetto di un edificio nella zona di Piccadilly, esattamente nel palazzo della Apple Corps (corporazione multimediale di proprietà del gruppo; da non confondere con la Apple Inc. legata a Steve Jobs); era il civico 3 della Saville Row (il quartiere delle sartorie), oggi sede della Abercrombie & Fitch, casa di moda statunitense.

19 * La Seville Row di Piccadilly (Mayfair) è una via storica di Londra, dove tra l'altro al numero 1, dal 1870 al 1912, aveva sede la Royal Geographical Society (un istituzione per gli esploratori britannici) e al numero 7, Giulio Verne, ci fece risiedere Phileas Fogg, il protagonista de suo 'Il giro del mondo in 80 giorni' .

20 * Jimi Hendrix visse al numero 23 di Brook Street, in zona Grosvenor, sempre nell'esclusivo quartiere di Mayfair. "the only home I ever had" (l'unica casa che consideravo tale) usava dire l'artista. Oggi, l'appartamento è stato convertito in un museo.

21 * Dal 1723 al 1759, al civico 25 Brook Street, visse invece George Frideric Handel, famoso compositore di origine tedesca. Oggi anche il suo appartamento è stato trasformato in un museo.

22 * Forse i più curiosi saranno interessati a sapere che, sempre nella stessa via, al civico 74 della Brook Street, risiedeva anche Sir William Gull, famoso medico britannico vissuto in epoca vittoriana. Negli ultimi decenni si chiacchiera che Gull sia stato legato agli omicidi di Jack lo Squartatore avvenuti a nella zona di Whitechapel nel 1888.

23 * Dal 1837 al 1839, al numero 48 di Doughty Street visse Charles Dickens. Qui scrisse Oliver Twist e il Circolo Pickwick.

24 * Manette Street, in Soho, prende il nome dal personaggio di Dickens 'A Tale of Two Cities (in italiano Racconto di due città), romanzo storico scritto nel 1859.

25 * London Bridge è attualmente una delle aree più frequentate di Londra. In zona, troviamo diversi punti d'interesse storico e culturale: la Cattedrale di Southwark, il mercato di Borough Market, il nuovo grattacielo più alto d'Europa (The Shard), a pochi passi dalla stazione di London Bridge (treni e metro); poco oltre lungo il fiume, Vinopolis, lo Shakespeare Globe e tanto altro.

26 * L'antico ponte medievale di London Bridge esisteva da ben oltre seicento anni (1176) prima della ricostruzione del 1832. Nell'attuale sono presenti quattro periodi storici: il primo ponte originario, venne costruito nel 50 d.C. e si mantenne fino al 1176, anno di costruzione del ponte medievale. Quest'ultimo venne quindi ricostruito nel 1832, in piena epoca vittoriana. L'attuale ponte è del 1972.

27 * Tra i pub di Londra ci sono anche quelli associati ad artisti, scrittori e poeti. Si prediliga il Fitzroy Tavern (al civico 16 di Charlotte Street), famoso per essere stato il preferito di persone come Dylan Thomas, Augustus John, George Orwell e Aleister Crowley. Sin dagli anni '80, il pub è diventato anche ritrovo dei fan di Doctor Who, la sera di ogni primo giovedì del mese.

28 * Il Great Ormond Street Hospital (anche noto con il nome di GOSH) è un ospedale situato in una traversa di Russell Square, nel quartiere di Bloomsbury, a Londra. Sin dal 1929, l'istituzione riceve i diritti d'autore di tutte le opere e le prestazioni legate a J. M. Barrie, compresi quelli per Peter Pan.

29 * Il pub The Coach and Horses di Greek Street, Soho, è stato il ritrovo di molti artisti, giornalisti e attori, tra cui Tom Baker, John Hurt, Jeffrey Bernard e lo staff della famosa rivista Private Eye.

30 * Il Jazz Club Ronnie Scott, in Frith Street, fu il luogo dell'ultima esibizione pubblica di Jimi Hendrix nel 1970.

31 * Il Trident Studios, situato in una traversa di Wardour Street, è lo studio dove i Beatles registrarono parte del White Album (1968) nono album ufficiale della band (quello di Ob-La-Di Ob-La-Da e While My Guitar Gently Weeps), e dove David Bowie lavorò al suo Ziggy Stardust (1972).

32 * Nel 1848 Karl Marx arrivò a Londra, dove visse il resto della sua vita. Nella sala di lettura del British Museum, che allora ospitava la collezione della British Library, egli scrisse il suo famoso Das Kapital (il Capitale, libro I), testo chiave del marxismo.

33 * Karl Marx scrisse il Manifesto Comunista in una stanza sopra il pub Red Lion, situato all'angolo tra la Great Windmill Street e Archer Street e in attivo sin dal 1793. Il pub chiuse nel 1998 e oggi al suo posto si trova un cocktail bar molto alla moda tra i londinesi.

34 * Nel 1907, la Brotherwood Church di Hackney (un tempo situata nella Southgate road e poi demolita) divenne luogo segreto per gli incontri tra Stalin, Lenin e Trotsky, leader del partito socialdemocratico russo.

35 * La colonna di Nelson è stata collocata a Trafalgar Square nel 1843. La statua, in arenaria, è alta 5,5 metri e si trova sopra una colonna di granito alta 46 metri e di circa 3 metri di diametro. La vediamo orientata lungo la Whitehall e verso il Palazzo di Westminster con il suo Big Ben. Nel corso della sua storia ha avuto tre maggiori restaurazioni, nel 1969, nel 1986 e nel 2006. Viene normalmente controllata ogni due anni. Si dice che, se Hitler fosse riuscivo ad invadere l'Inghilterra avrebbe trasferito la Colonna a Berlino.

36 * In quel di Embankment, lungo il Tamigi e a pochi minuti a piedi da Trafalgar Square, è situato un obelisco egiziano conosciuto come Cleopatra's Needle (letteralmente 'Ago di Cleopatra'). Venne costruito più di 3500 anni fa e arrivò a Londra da Alessandria d'Egitto, la città reale di Cleopatra, da cui il nome. Al suo interno sono custodite alcune memorie dei marinai che nel 1878 accompagnarono l'obelisco in viaggio fino in Inghilterra, in una traversata molto turbolenta: all'interno si trovano sigari, un rasoio, un ritratto della regina Vittoria, copie di alcuni quotidiani e immagini diverse delle 'bellezze inglesi del giorno'.

37 * I nomi dei pub inglesi sono davvero strani, e forse quello in assoluto più curioso è 'I am the Only Running Footman” (sono l'unico domestico che corre). Volete vedere dove si trova? Allora recatevi al civico 5 Charles Street (quartiere Mayfair).

38 * Gli italiani a Londra ci sono sempre stati, sin dall'antichità, e senza contare che la città è stata per l'appunto fondata dagli antichi Romani. Nel periodo medievale i lombardi si stabilirono in città (da cui la nota Lombard Street, nella City), mentre del 1303 si documentano le transazione bancarie dell'allora sovrano con un gruppo di bancari originari di Lucca, i Riccardi. In seguito, i Frescobaldi di Firenze, divennero più avanti i finanziatori della Corona Inglese. Vi furono poi Giovanni Caboto, navigatore ed esploratore italiano (XV secolo), e quindi Giuseppe Mazzini (arrivato a Londra nel 1837), che abitava a Clerkenwell (anche conosciuta come Little Italy), e poi Ugo Foscolo (arrivato nel 1816 e residente in quel di Leicester Square, quartiere di Soho), Guglielmo Marconi (che a Londra si trasferì nel 1896 in cerca di fortuna). Ne arrivarono poi tanti altri.

39 * Blackfriars è l'unica stazione ferroviaria ad avere ingressi su ambedue le rive del Tamigi. L'ingresso sulla Queen Victoria Street e l'ingresso inaugurato nel 2011, adiacente alla Blackfriars Road.

40 * L'Arsenal è l'unica squadra di calcio londinese ad avere una propria stazione della metropolitana appositamente dedicata. Fino al 1932 la stazione, situata nel nord di Londra e in zona Finsbury Park, era chiamata Gillespie Road station e venne rinominata con l'attuale nome dopo il trasferimento della squadra da Woolwich, nel sud di Londra.

41 * Più di 1.000 corpi sono sepolti sotto la stazione di Aldgate; sono quelli di persone morte di peste e sepolte in una fossa comune costruita nel 1665.

42 * La stazione di Paddington originariamente era chiamata Bishop's Road e costituiva il capolinea della prima linea della metropolitana di Londra, la Metropolitan railways. Fu aperta nel 1863.

43 * Solo due stazioni della metropolitana di Londra hanno il nome compreso di tutte e cinque le vocali: South Ealing e Mansion House.

44 * Tra le tante cose che i londinesi hanno dimenticato in metropolitana ci sono state una spada samurai, un pesce palla di pezza, un teschio umano e a quanto pare anche... una bara.

45 * Pochi forse sanno che più della metà della rete metropolitana di Londra e infatti 'overground' e cioè sopraelevata, e non 'underground' (sottoterra).

46 * Non sono poche le stazione chiuse della metropolitana di Londra. Alcune di queste vengono utilizzate per riprese cinematografiche o per eventi particolari. Troviamo quella di Strand/Aldwich station (zona Aldwich), chiusa nel 1994; Down Street (quartiere di Mayfair) chiusa nel 1932; Brompton Road (Kensington) chiusa nel 1934; Mark Lane (parte dell'attuale Tower Hill station) nel cui interno oggi è presente un un bar.

47 * Prima del 1933 Londra aveva una sua British Museum station, situata in Bury Place (zona Bloomsbury) e a poche centinaia di metri dall'attuale stazione di Holborn.

48 * Si dice che la stazione della metropolitana di Bank sia infestata dai fantasmi, in quanto costruita sopra la cripta della chiesa di St Mary Woolnoth.

49 * La chiesa più antica di Londra è la All Hallows by the tower, nei pressi di Tower Hill, ed è datata 675. All'interno, la pavimentazione della cripta risale ad epoca romana (II secolo d.C.)

50 * Forse non tutti sanno che fino al 1916 da Harrods si vendeva, legalmente, anche cocaina. Allora, era considerato un farmaco miracoloso capace di curare molte malattie e utilizzato come tonico. Vi fu anche un chimico italiano, di nome Angelo Mariani, che nel 1863 mise nel mercato un vino chiamato Vin Mariani e trattato con foglie di coca.

51 * L'attuale Arena O2, un tempo chiamato 'Millemium Dome', è così grande che potrebbe contenere al suo interno la Piramide di Giza o la Statua della Libertà.

52 * Si dice che Sir Christopher Wren (architetto inglese che progettò la Cattedrale di St Paul e alcuni altri dei monumenti storici), volle mettere una pietra a forma di ananas nella parte superiore della cupola della Cattedrale; ecco spiegati i piccoli ananas sopra le due torri occidentali, che secondo gli studiosi, costituivano per Wren un simbolo di pace, prosperità e accoglienza.

53 * L'ultima persona ad essere giustiziata presso la Torre di Londra fu un soldato tedesco Josef Jakobs, nel 1941.

54 * In quel di Hyde Park, appena fuori dalla stazione della metropolitana di Lancaster Gate e camminando lungo la Bayswater Road, si possono osservare attraverso una ringhiera, oltre trecento piccole pietre tombali in miniatura: è il cimitero degli animali, le cui sepolture andavano per la maggiore nell'alta classe londinese del periodo vittoriano. Il cimitero venne chiuso nel 1915.



Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com

 
 
>