La Londra Medievale

Londra Medievale

Scrivici Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui Informazioni su Londra Personaggi famosi Guglielmo  I

Londra Medievale

Londra, occupata dai sassoni nel 604 Londra, in seguito fu ripetutamente attaccata dai vichinghi durante tutto il sec. IX. Alfredo il Grande (detto anche Egberto di Wessex, Wartage 848-901), re del Wessex e degli anglosassoni (dal 871 al 901), la conquistò nell'866; riuscendo per primo ad unificare tutto il territorio delle isole britanniche.

Con la salita al trono di Guglielmo il Conquistatore (Falaise 1027 - Saint-Gervais 1087) dopo la vittoria su Aroldo II di Wessex (1022 - Hastings 1066) nella battaglia di Hastings del 1066 (14 ottobre), che segnò l'inizio della conquista normanna dell'Inghilterra, Londra divenne una vera città: fu eretta la famosa Torre di Londra (che oggi custodisce i gioielli e la Corona della Regina), e fu compilato il primo registro catastale, il Domesday, cui si fa riferimento ancora oggi.

La città medievale

Una svolta importante nella storia britannica e in quella della stessa Londra, come abbiamo accennato, fu l'avvento al trono del normanno Guglielmo I, soprannominato "il Conquistatore" per la sua vittoria nel 1066 su Aroldo II di Wessex nella battaglia di Hastings. Durante il suo regno fu eretta la Torre di Londra e fu ordinata la compilazione del Domesday Book, il primo registro catastale.

Nei successivi cinque secoli - dalla conquista di Guglielmo al regno di Elisabetta I, attraverso Enrico VIII che, in seguito al rifiuto del Papa di riconoscere il suo divorzio da Caterina d'Aragona per sposare Anna Bolena, fondò nel 1534 la Chiesa nazionale anglicana di cui si mise egli stesso a capo - Londra registrò una notevole espansione territoriale con un enorme incremento della popolazione, arricchendosi contemporaneamente di grandi edifici.

Elisabetta I (1558-1603), dopo aver fatto decapitare la cugina, la cattolica Maria Stuarda, regina di Scozia, potenziale pretendente al trono, e sconfitto sul mare la potente flotta dell'Invincibile Armada spagnola giunta in soccorso dei cattolici, fece entrare l'Inghilterra nel novero delle grandi potenze europee riconfermando pertanto l'importanza di Londra capitale. Vi fu un gran rifiorire delle arti: la zona di Bankside, la stradina lungo la riva sud del Tamigi da cui un tempo si accedeva ai principali magazzini del porto e da cui si ammirava (e si ammira ancora) una eccellente vista della riva settentrionale con St Paul e la City, divenne la prima "teatropoli". È qui che sorgeva, fra gli altri, il Globe Theatre (da poco ricostruito) dove Shakespeare metteva in scena le sue opere. Ma Bankside fu anche antesignana dei quartieri a luci rosse, dove prosperavano bordelli e ambigue taverne. A farne pulizia fu Oliver Cromwell, che con la Guerra Civile del 1648 spodestò la monarchia e portò negli anni successivi un'era di puritanesimo. Solo dopo la Restaurazione del 1660 le rappresentazioni furono nuovamente tollerate, tanto che fu iniziata la costruzione del Teatro Reale del Covent Garden.


Durante tutto il medioevo Londra continuò ad espandersi, lungo il Tamigi, verso la foce (l’odierna City, e zone limitrofe).

Nel frattempo cominciano a nascere alcuni villaggi nelle vicinanze (le zone di Camden Town, Islington, Bermondsay, Highbury, St. Jonh's Wood) che saranno inglobati nell’area urbana della Londra moderna.

Nella prima metà del sec. XII Londra diventa capitale amministrativa e politica del regno, e nel 1193 il popolo elegge il suo primo sindaco (mayor).

Per oltre 300 anni (dal 1154 al 1485) regnò su tutta l’Inghilterra la dinastia dei Plantageneti, il cui nome deriva dal francese antico planta-genet, il ramo di ginestra presente nello stemma di Goffredo V d'Angiò, fondatore della dinastia.



Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com