Fish and Chips

Fish and Chips

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui   Informazioni su Londra      Fish and Chips

Fish and Chips

Il piatto tipico di Londra non è il rostbeef, ne tanto meno la classica colazione all'inglese (uova e bacon), servita poi a tutte le ore del giorno. Non è l'hot dog, più tedesco che inglese, ne tanto meno il curry, indiano si ma nazionalizzato ormai come 'pure English'. Il piatto inglese per antonomasia è il Fish & chips. Letteralmente, pesce e patatine, il tutto rigorosamente fritto.

Si tratta in pratica di filetto di pesce bianco, impanato e fritto, servito con patatine fini e lunghe, alla francese, anch'esse fritte. Viene spesso accompagnato da altri contorni, in genere verdure come piselli bolliti e condito con le salse più svariate, tra cui le piccanti salsa Worcester o la Henderson's Relish.

Quanti di voi l'avranno provato, apprezzato o decisamente evitato? Quanti, d'altra parte, desiderano provarlo? La semplicit?del piatto lascia un po' delusi da tanto clamore, di certo la pietanza riassume perfettamente uno degli aspetti più peculiari della cucina londinese, e oseremo dire, della sua società

In una societàcosì veloce, dove tutto accade in un istante, dove tutto inizia e si sviluppa in nuove tendenze, forse a volte in modo troppo affrettato, non poteva non radicarsi la cosiddetta cultura del 'take away'. Una parola quasi intraducibile 'prendere e portare via', sinonimo probabile di una 'società take away'.

Il fish & chips diventa cosè il primo piatto take away della storia culinaria inglese, non poteva essere altrimenti. Ma qual'?l'origine di questa geniale combinazione culinaria, che oggi possiamo assaporare non solo nel Regno Unito, ma anche in Nuova Zelanda e in Australia, Nord America, o Norvegia e Danimarca?

Con certezza, la storia del fish & chips inizia dal mare, quello del nord. La patata, come sappiamo ?sempre stata rappresentativa della working class inglese, la classe lavorativa. Nell'Ottocento, il rapido sviluppo della pesca a strascico, porta i pescherecci ad abbondare di tanto pesce, questo con il progredire dei trasporti incominciava a raggiungere in massa gran parte del territorio prima escluso.

La tradizione della frittura del pesce era giàda tempo radicata in Inghilterra, grazie al flusso di emigrazione ebraica sefardita dei secoli precedenti proveniente dalla Spagna e dal Portogallo. Con essi pare sia arrivato quello che un tempo era conosciuto come 'pescado fritto'. Non sono pochi tuttavia coloro che vogliono ricondurre l'origine del fish & chips inglese agli italiani, rifugiatisi in Scozia durante il periodo del Risorgimento (1814-1861) e nostalgici del tradizionale 'scartosso de pesse' (i classici frittolini da passeggio, acquistati e mangiati sul posto). In effetti, le grandi migrazioni di italiani in Scozia, potrebbero aver dato avvio all'usanza veneta in terra straniera di friggere e servire il pesce fritto tra la popolazione di una data comunità

Le patatine fritte come tali dall'altra parte, erano giàdi grande tradizione in Belgio, le cosiddette Pommes de terre è la mode. Dalle terre fiamminghe a quelle anglo-sassoni il passo non poteva che essere breve.

Il nuovo prodotto culinario aveva giàraggiunto Londra nella seconda met?dell'Ottocento, viene infatti menzionato negli scritti di Charles Dickens, in particolare nel celebre Oliver Twist (1838). Di certo il fenomeno assume un carattere di massa quando dalle coste dello Yorkshire, attraverso città come Bradford e Halifax, o anche Oldham, vicino a  Manchester, incomincia a prendere piede l'usanza di servire il pesce fritto in fogli di giornale, pronto da mangiare. La tradizione vuole che si utilizzasse la frittura ricavata dall'arrosto di manzo.

L'origine della combinazione tra i due piatti Non è uttavia conosciuta, probabilmente deriva dalla necessit?di combinare due prodotti non soggetti a razionamento (come accadeva nel periodo della seconda guerra mondiale).

Di certo c'?he secondo i documenti storici conservati dagli enti di commercio, il primo negozio di fish & chips ad essere inaugurato a Londra fu quello di Joseph Malin, nel 1860.  In Scozia nel frattempo proliferavano i negozi di proprietà italiana: tra i tanti, i Crolla's e i Valentini's.

Esistono attualmente oltre 11.000 negozi di Fish & Chips nel Regno Unito, che contribuiscono a servire oltre 250 milioni di prodotto. Il merluzzo è il maggiore pesce utilizzato (61,5%), seguito da una sua variante, l'eglefino, e dalla platessa. Nel Regno Unito la spesa annuale di Fish & Chips in totale si aggira intorno a 1,2 bilioni di sterline.

Complessivamente il piatto contribuisce all'apporto di circa 595 calorie (nel complesso, una quantit?minore rispetto ad altri prodotti da fast-food).

 

Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

Advertisement

 

 

 

Copyright © Londraweb.com