Gran Bretagna: svaghi obbligatori per i maiali

 

Scrivici   informazioni@londraweb.com

Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Gli allevatori inadempienti rischiano fino a tre mesi di carcere

Gran Bretagna: svaghi obbligatori per i maiali

Introdotta una direttiva europea nel Regno Unito: ogni porcilaia dovr?garantire entro 90 giorni giochi sempre nuovi per i suini

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Al macello, ma con il sorriso sulle labbra. E' la sorte (per causa dell'approvazione di una direttiva europea) che toccher?ai maiali inglesi (e prossimamente del resto dell'Unione europea).

GIOCHI PER SUINI - Entro 90 giorni ogni porcilaia del Regno Unito dovr?possedere "un giocattolo" per L'?arrichimento ambientale? degli inquilini delle stesse: in questo modo i maiali, grandi e piccini, si intratterranno piacevolmente invece di mordersi lè un l'altro. In alternativa, saranno gli allevatori, se inadempienti, a doversi intrattenere per tre mesi nelle prigioni di Sua Maest?o sborsare mille sterline (circa 1500 euro). Come spiega il quotidiano briannico Times, il ?materiale manipolabile? di cui ai regolamenti viene inteso dal Ministero dell'Agricoltura britannico nel senso di palloni da calcio e da pallacanestro: ?Gli allevatori dovranno anche cambiarle di tanto in tanto per evitare che agli animali vengano a noia, per esempio utilizzandole di colori diversi?, ha spiegato un portavoce, più che mai protetto dall'anonimato.

MAIALI FELICI - ?Non vogliamo fare la figura dello Stato chioccia, ma si tratta di regole basate sul benessere, la cosa importante che i maiali siano felici nel loro ambiente?, ha concluso il funzionario, aggiungendo prima di rifugiarsi nel suo ufficio che pur raccomandando di appendere delle catene ai tetti, dato che ai maiali piace strusciarci contro il grugno, non se la sentiva di consigliare giocattoli particolari agli allevatori, in quanto non esiste alcuna azienda dedicata alla fabbricazione di gadgets suini, almeno per ora. Gli allevatori sono rimasti senza parole, quasi quanto i loro allevati: "Ho provato con un orsetto di peluche ed un aeroplanino di plastica - spiega Neville Meeker, propietario di 64 stie - non sono durati neanche due minuti". Il problema sta nel materiale: deve essere qualcosa che resista a sei mesi di ricreazione porcina, e il legno ?fuori discussione per motivi di sicurezza. Quanto alle catene, per Meeker sono fuori discussione anche quelle: "Se le appendessi al tetto, mi farebbero crollare la stia. Inoltre, mi chiedo se un solo giocattolo per 20 maiali sia sufficiente o non finisca per causare risse ancora maggiori, ricordete come reagiscono i bambini".


Tratto dal  Corriere della Sera



 

Copyright © Londraweb.com