Isaac Newton

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Appartamenti in affitto a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui Informazioni su Londra Personaggi famosi Isaac Newton

Isaac Newton

Isaac NewtonLa storiella della mela che va su e giàsecondo precise leggi universali ha consacrato Isaac Newton non solo alla storia ma anche al futuro dell'umanit? Il 1642 segna un momento particolare nel mondo delle scienze, l'8 gennaio moriva vicino a Firenze uno dei più grandi scienziati che il mondo avesse mai conosciuto, Galileo Galilei; esattamente 11 mesi dopo nasceva nel Lincolnshire inglese Isaac Newton.

Grazie alle grandi doti di una delle menti più illuminate delle scienze e all'assistenza prestatagli dalla Royal Society di Londra, Newton pot? affermare ci?che i grandi scienziati e filosofi prima di lui avevano solo percepito, e cio?che ?...ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria? la base della sua Teoria della gravitazione universale

Orfano di padre sin dalla nascita, il giovane Isaac ebbe la possibilitàdi studiare presso il prestigioso Trinity College di Cambridge, anche grazie all'educazione impartitagli dalla nonna materna, Margery Ayscough, alla quale venne affidato dopo il secondo matrimonio della madre. A Cambridge, Newton intraprese gli studi in matematica, passione che gli diede modo di sviluppare delle doti innate, alle quali si dedicher?tutta la vita.

Gli studi verranno interrotti dalla grande pestilenza inglese del 1665 che costrinse la popolazione dei grandi centri urbani al forzato isolamento nelle sicure case di campagna, evitando il più possibile i contatti umani. Fu in questa occasione che Newton, nella casa dei nonni materni, pot?raccogliere la migliore esperienza di studio e di sperimentazione scientifica. Un genio, si sa, riesce a portare avanti le proprie ricerche con quel che la natura ha da offrire, che nel caso di Newton diventano appunto i frutti della campagna. La storia della mela Non è el tutto leggendaria, fu probabilmente un avvenimento di poco conto, ma che tuttavia gli diede lo spunto per nuovi esperimenti.

Fu in questo periodo di tranquillit? più che di solitudine, che Newton elabor?i principi delle sue maggiori scoperte scientifiche: riprendendo le leggi teoriche di Keplero e del movimento dei pianeti, scoprè un'unica legge universale, la stessa capace di donare movimento ad una semplice mela e ad un corpo celeste come un pianeta. Negli stessi anni di 'ritiro' formuL'le prime analisi di altre sue celebri teorie, quelle nel campo dell'Ottica e del Calcolo, nonch?quelle delle leggi gravitazionali, che poi perfezion?nel corso degli anni a venire.

La sua capacità di analisi e di applicazione teorica lo portarono ad un maggiore apprezzamento nel mondo scientifico. A due anni di distanza ritorn?nella stessa Universit?i Cambridge, questa volta per insegnarvi; a soli 27 anni gli venne infatti assegnata la cattedra di matematica. Le doti scientifiche e accademiche gli valsero l'entrata alla prestigiosa Royal Society di Londra, che oltre a diffonderne e pubblicarne le scoperte, lo assistette nella nota contestazione contro il matematico Leibniz, in relazione alla scoperta del calcolo infinitesimale.

Intorno alla seconda met?del Seicento and'contro i principi del fisico Robert Hooke, dopo aver reso pubblici i suoi studi sulla rifrazione della luce nel campo dell'ottica e aver inventato il telescopio riflettore. Riprendendo i suoi esperimenti sulla leggi che regolano il 'moto' dei pianeti e degli oggetti terresti. Queste teorie rivoluzionarie vennero presentate al mondo intero nel suo ?Philosophiae Naturalis Principia Mathematica? (Principi matematici della filosofia naturale) più comunemente noti come ?Principia?.

Negli anni successivi Isaac Newton venne catturato dal mondo della politica, servendo come membro del Parlamento attraverso la sua nomina a rappresentante dell'Universit?i Cambridge, carica per la quale tuttavia non venne riscontrato alcun interesse.

Poco più che quarantenne, Newton aumentava sempre più il proprio ego, diventando abbastanza intollerante verso coloro che in qualche modo ne criticavano il lavoro. Noto rimane a questo proposito il suo carattere irascibile e autoritario, tanto da fargli vivere una vita in solitudine. L'ultimo decennio del Seicento fu caratterizzato da un serio esaurimento nervoso causato dalla frenesia prestata al suo lavoro e da alcuni avvenimenti esterni, sempre legati alla sua devozione scientifica.

La nomina a presidente della Royal Society avvenne nel 1703, carica che volle confermare l'assoluta geniale mente di uno dei più grandi scienziati della storia dell'umanit? Ricordiamo che i suoi principi gravitazionali dovettero aspettare ben tre secoli per essere migliorati. Alcuni anni prima, nel 1696, venne impiegato presso la Royal Mint, la Zecca di Stato britannica, che lo portò a lasciare la carica di professore a Cambridge e al trasferimento a Londra, a Kensington. Il contributo dato da Newton nella sua nuova veste, fu quello di trasferire la sterlina al sistema aureo, aumentando così la stabilit?economica del Regno.

Isaac Newton mor?el 1727 a Londra, dove gli vennero offerti i funerali di Stato e la sepoltura nell'Abbazia di Westminster. Potete visitare la sua tomba ammirando la celebre statua che lo raffigura con i corpi celesti (resa ancora più celebre dal noto libro di Dan Brown, Da Vinci Code). Alla sua morte, la carica di presidente della Royal Society venne affidata a Sir Hans Sloane, un altro grande scienziato-naturalista britannico.


Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com