Enrico VIII

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Appartamenti in affitto a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui Informazioni su Londra Personaggi famosi Enrico VIII

Enrico VIII d'Inghilterra

Enrico VIII d'InghilterraProtagonista al cinema con il celebre ?Le sei mogli di Enrico VIII?, citato nelle filastrocche per far paura ai bambini e dagli studenti che studiano storia per ricordare la successione dei fatti ?King Henry the Eighth, to six wives he was wedded: One died, one survived, two divorced, two beheaded' Enrico fu politicamente un abile e grande sovrano del Rinascimento. Re d'Inghilterra e Irlanda fu lo scaltro fondatore della chiesa anglicana e fu costantemente al centro nella vita privata di fatti di cronaca rosa, o meglio nera. Ma facciamo un passo indietro per capire l'abilit?e L'importanza storica di questo celebre personaggio d'Inghilterra.

Prima di parlare di Enrico VIII si deve citare Caterina d'Aragona moglie del fratello di Arturo, fratello di Enrico e soprattutto figlia dei regnanti di Spagna Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona. I genitori di Caterina programmarono i matrimoni dei loro figli in modo da neutralizzare il potere di Francia e Austria e politico fu anche il matrimonio tra Caterina e Arturo, principe del Galles, entrambi quindicenni. Arturo di salute cagionevole muore pochi mesi dopo il matrimonio e Caterina va in sposa a Enrico. Ma perché Enrico VIII sposa la vedova di suo fratello?

Certo la morte di Arturo si rompeva un'alleanza importante, ma la questione era soprattutto di natura economica. I genitori di Caterina avevano dato al suocero metŗ della dote della figlia e il suocero non ci pensava minimamente a restituirla. Si aspettŤ che Enrico crescesse un po? d'et? e si sperŤ che Caterina fosse di suo gradimento. La questione politica si risolse con il loro matrimonio.

Enrico era un uomo gigantesco e prestante, che incuteva rispetto e paura. Per 10 anni fu fedele alla moglie, secondo i cronisti di corte (ovviamente di parte). Purtroppo il sospirato erede maschio non arrivò e dopo tragedie familiari (una bambina nata morta e due bambini morti poco dopo la nascita) e una figlia femmina, Maria (la futura Maria La Sanguinaria), la situazione diventava pressante e precipit?con la morte di Ferdinando di Aragona nel 1516 (Isabella era deceduta qualche tempo prima). Su Carlo V, nipote di Enrico, si volgevano gli occhi delle corti, e Maria, lè unica figlia, venne fatta fidanzare con Luigi delfino di Francia (quella stessa Francia nemica secolare dell'Inghilterra).

Nel 1526 Enrico VIII decise di non puntare su Maria per risolvere i problemi dinastici, chiese il divorzio e intanto trad'la moglie con la dama di corte Anna Bolena. Questa relazione adultera ebbe ripercussioni storiche che cambieranno il mondo. E qui ci imbarchiamo in un valzer di intrecci di corte da film: Carlo V dovrebbe sposare Maria, ma sposa un'altra, Isabella di Portogallo (figlia di sua zia); Isabella si rivela sovrana accorta e intelligente e mette al mondo l'agognato erede maschio, Filippo II.

Storicamente Enrico VIII si trov?spesso ad equilibrare i rapporti tra Francesco I e Carlo V, i due grandi protagonisti della prima metŗ del Cinquecento. Appoggi√†alternativamente l√® uno o l'altro, mettendo sempre in primo piano L'interesse del suo paese.   

Tornando alla vita privata del Re, Caterina, la prima moglie, molto ostinata creava problemi, non volendo accettare di ritirarsi in convento come le era stato imposto. Dall'altro canto il Papa temporeggiava per motivi politici nel concedere il divorzio, temendo da un lato la reazione violenta di Enrico e dall'altro quella di Carlo V nipote di Caterina.

E qui viene il bello. Quando il Papa si decise contro il divorzio, nel 1530, chiese l'allontanamento di Anna Bolena vietando al re di sposarsi. Enrico abilmente consigliato risolse il problema autoproclamandosi capo supremo della Chiesa d'Inghilterra e dando l'avvio alla celebre riforma. Fu libero a questo punto di sposare Anna Bolena. La nuova regina era ossessionata dall'avere un figlio maschio, che non venne. Nacque invece Elisabetta (la futura Elisabetta I) e successivamente Anna perse un figlio maschio. Sar?Elisabetta a fare la storia e a rendere l'Inghilterra una grande potenza mondiale, ma in questo momento nessuno lo può sapere.

Enrico deluso, incattivito si dice da pettegolezzi fatti da Anna sulle sue doti amatorie, rimase ?vedovo? di Caterina nel 1536 secondo la chiesa Cattolica? ma non secondo la chiesa Anglicana.

Cosa fare dunque?  Nello stesso anno il Re inizi√® una relazione con Jane Seymour, donna mite e intelligente, accus√≤ falsamente Anna di adulterio e incesto e la port√≤ al patibolo dove venne decapitata con la spada (le fu concesso L'onore della spada, mentre il fratello presunto amante, fu decapitato con l'accetta).

Dopo soli 10 giorni il re spos?Jane Seymour. Intanto nella societ√†serpeggiava L'insoddisfazione per la chiusura forzata dei monasteri ed il Papa cercava alleanze contro Enrico. Fu un periodo di persecuzioni ed esecuzioni sommarie, con macabre esposizioni delle teste dei rivoltosi. Subito dopo, nacque finalmente L'erede maschio, Edoardo, ma Jane morždi parto e il re part? alla difficile ricerca della terza moglie. Per motivi ancora una volta politici il matrimonio si celebr?con la casata tedesca di Cleves, Anna √® il nome della nuova regina (l'armistizio tra Carlo V d'Austria e Francesco I di Francia rischiava di isolare L'Inghilterra, cos√¨ facendo L'Inghilterra ritorn?alla ribalta della scena internazionale. La nuova sposa fu spedita in Inghilterra praticamente per corrispondenza e quando i due si conobbero fu un fallimento e Thomas Cromwell, braccio destro del re e figura sinistra, che aveva appoggiato l√® unione fu rinchiuso nella Torre di Londra e giustiziato.

Caterina Howard, diciottenne molto bella, era gi√†pronta a succederle dopo un anno e mezzo. Anna dei Cleves fu accomodante, divorzi?serenamente e si guadagn√® la gratitudine di Enrico che con lei fu molto generoso. La giovane Caterina, bella e semplice, s?innamoržperŤ di un altro, una vecchia fiamma adolescenziale. Scoperta fu arrestata, chiusa nella torre di Londra e giustiziata. 

Ultima della lista, Caterina Parr, vedova colta e buona che assistette Enrico VIII nei suoi ultimi tempi, fino alla morte avvenuta nel 1547. I Seymour presero il potere e il regno pass?ad Edoardo VI che aveva solo 9 anni e morždi tubercolosi 6 anni dopo. Intanto in Europa il pio Carlo V qualche anno dopo lasci√® la corona per ritirarsi in convento. A 15 anni scomparve come accennato anche Edoardo che morždi tubercolosi.

Enrico VIII fu un sovrano autoritario e crudele, spregiudicato e prezzante ma abile nell'  unire il paese contro un nuovo nemico da combattere dentro lo stato, la Chiesa di Roma e abile anche nello sviluppare il commercio marittimo potenziando la marina militare. La sua abilit?politica  per avere fondato la Chiesa Anglicana e per avere incamerato le enormi propriet√† della chiesa inglese sono alla base della nascita dell'Inghilterra come Impero. Fu sfortunato, non ebbe eredi maschi, ma sua figlia Elisabetta ripag?postuma tutta la sua ambizione.

Ritorna a Informazioni su Londra

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com