The Mall a Londra

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

The Mall

Il fascino di Londra si esprime in mille modi: da una parte per esempip attira per la sua multi - etnicità l'arte e la vita notturna, dall'altra spesso attira per le sue vestigia reali. Tra i tanti spicca il quartiere di St James, conosciuto per i suoi splendidi edifici aristocratici e per l'omonimo parco. Tra gli uni e l'altro, ombreggiata in entrambi i lati da due file di alberi secolari, troviamo un viale nobile The Mall. Lungo il suo percorso, a qualsiasi altezza vi troviate, si assiste a una vista indimenticabile.

Advertisement

The Mall LondraIl colpo d'occhio è eccezionale, a sinistra lo sguardo si appoggia sul bel Admiralty Arch su Trafalgar Square la porta al viale in questione; di fronte ci si ritrova ad ammirare il verde elegante di St James Park, alle vostre spalle, eleganti edifici color avorio, a destra infine l'orizzonte reale offre il Queen Victoria Memorial e il Buckingham Palace.  Il The Mall è anche un'importante arteria stradale londinese, che da Trafalgar Square si riversa appunto verso Buckingham Palace, per proseguire su altre strade verso Victoria e Knightsbridge ma soprattutto è il viale usato dai reali per le cerimonie ufficiali del regno britannico. Durante le cerimonie reali viene addobbato con le bandiere del Regno.

Il viale nasce come luogo di passeggio della corte di Carlo II, usanza che ancora oggi si può replicare nelle belle giornate domenicali, quando cioè il viale viene chiuso al traffico e lasciato libero ai pedoni. Ancora prima di lui, fu Enrico VIII che scelse quella che un tempo era solo aperta campagna come luogo ideale per la sua riserva di caccia, il luogo d'origine di St James Park, il parco più antico di Londra.

Advertisement

The Mall deve probabilmente il suo nome ad un gioco di società introdotto dalla Francia, molto in voga nell'Ottocento, il Pelle Melle (pallamano) che appunto ha dato il nome alle strade Pall Mall e The Mall. Ciò che più colpisce del The Mall è l'insieme delle sue proporzioni architettoniche, inserite nel contesto paesaggistico del parco. Il suo sviluppo nell'arco dei secoli è stato piuttosto costante, anche se l'aspetto attuale si deve solo al XIX secolo, quando sembra che tutte le grandi capitali del mondo si siano messe d'accordo nell'avere un proprio viale cerimoniale.

L'architetto che si occupò di ridisegnare la strada cerimoniale fu Sir Aston Webb che progettè anche il Memorial alla regina Vittoria, l'Arco dell'Ammiraglio e la facciata del Victoria and Albert Museum. Il viale venne successivamente aperto al traffico nel 1887.

Tante le cose da vedere, anche se la Carlton House si ammira principalmente dalla adiacente Pall Mall, che parallelamente si riversa verso Haymarket e Piccadilly. Ridisegnata dai brillanti architetti John Nash e Decimus Burton, questo edificio a nostro avviso ?tra i più eleganti e raffinati di tutta Londra. Una schiera di edifici d'avorio con colonnato dorico. Un tempo ospitava la corte di Giorgio IV, per poi servire la prestigiosa Royal Society e altre importanti istituzioni tra cui la British Academy e l'Institute of Contemporary Arts.

Advertisement

La scalinata precedente, immediatamente dopo l'Admiralty Arch ?altrettanto suggestiva: seduti in uno dei suoi gradini si ammira il panorama sul parco, sugli edifici della Whitehall e sul Big Ben. Alla sommità della scalinata, che da The Mall conduce a Waterloo Place è situata la statua di 38 metri di Frederick duca di York, figlio del re Giorgio III. Ancora seduti sulla scalinata, girando il capo verso destra, noterete un'area verde a ridosso delle mura dell'edificio attiguo, sono i Carlton House Gardens, dove si riunivano i maggiori rappresentanti dei governi alleati durante la seconda guerra mondiale.

Procedendo lungo il viale, direzione Queen Victoria Memorial, si ammira la Marlborough House, un'altra storica dimora londinese in mattoni rossi, costruita nel 1709 da Christopher Wren. Venne commissionata dai duchi di Marlborough. I suoi interni, visitabili solo su appuntamento, sono un fantastico esempio dell'architettura del periodo: si ammira in particolare la sala Blenheim, nella quale sono custoditi preziosi dipinti di Artemisia e del padre Orazio Gentileschi, due dei massimi esponenti della scuola italiana di Caravaggio. Dal 1850 l'edificio divenne una delle residenze ufficiale della Casa Reale ed è usato in particolare per le cerimonie in ambito del Commonwealth.

Se volete riprende le atmosfere di un tempo, provate ad entrare, la domenica durante la funzione religiosa, nella bella cappella della Regina, la Queen's Chapel, un piccolo edificio in stile palladiano progettato dall'architetto reale Inigo Jones; venne edificata intorno al 1623. Al suo interno, nel presbiterio si ammira la Sacra Famiglia di Annibale Carracci.

Advertisement

The Mall deve probabilmente il suo nome ad un gioco di società introdotto dalla Francia, molto in voga nell'Ottocento, il Pelle Melle (pallamano) che appunto ha dato il nome alle strade Pall Mall e The Mall. Ciò che più colpisce del The Mall è l'insieme delle sue proporzioni architettoniche, inserite nel contesto paesaggistico del parco. Il suo sviluppo nell'arco dei secoli è stato piuttosto costante, anche se l'aspetto attuale si deve solo al XIX secolo, quando sembra che tutte le grandi capitali del mondo si siano messe d'accordo nell'avere un proprio viale cerimoniale.

La Lancaster House, la troviamo subito dopo, ma la si può ammirare solo dall'esterno perché in uso per cerimonie ufficiali. Un tempo era conosciuta per essere stata la sede del Museo di Londra, dal 1914 fino ad oltre gli anni cinquanta; oggi la si ammira in tutto il suo stile impero vittoriano, grazie in particolare all'architetto Benjamin Wyatt che la progett?nel 1825-1827.

Infine, troviamo la Clarence House, che è stata residenza ufficiale della regina Madre, dal 1953 al 2002, anno della sua scomparsa. Dal 2002 è la residenza del Principe del Galles e consorte (Carlo e Camilla). Anche questa dimora ha origini storiche importanti, venne costruita nel 1827 dall'onnipresente John Nash, per il duca di Clarence, principe William Henry. La regina Elisabetta vi abitò subito dopo il matrimonio, prima di diventare regina.

Ricordiamo, a poca distanza, la Spencer House, che fu residenza londinese della famiglia di Lady Diana, il St James Palace e ovviamente il Buckingham Palace.

Un cenno a parte meritano i celebri Gentlemen Club dell'area, ambienti riservati a pochi distinti eletti. Li si trova in particolare sulla Pall Mall, definita come la clubland di Londra...ma questo è un capitolo a parte a cui abbiamo dedicato ampio spazio.

Direzioni

The Mall

St James SW1

Metropolitane: Charing Cross, Piccadilly Circus, Green Park

 

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

 

Torna su


Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

Advertisement

 

 

 

Copyright © Londraweb.com