Royal Academy of Arts

 

Scrivici  Scrivici


Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

Royal Academy of arts

Royal academy of artsLa Royal Academy of Arts è uno dei maggiori centri artistici e accademici di tutto il mondo. Situata nel cuore storico della capitale britannica, la Burlington House di Piccadilly a Londra, essa è conosciuta in particolare per le belle esposizioni d’arte temporanee, o ‘stagionali’ come venivano chiamate dalla mondanità dell’epoca vittoriana.

Storicamente, nasce per opera dell’architetto Sir William Chambers come una sorta di club artistico-culturale, nella seconda metà del XVIII secolo (1768), in competizione con l’allora esistente Society of Artists, dello stesso Chambers e collega James Paine. La fiducia nella nuova fondazione fu tale che sin dai primi anni il club raggiunse ben oltre quaranta soci fondatori, oltre ad avere come primo patron lo stesso sovrano inglese Giorgio III. Si andava così formando la più antica società dedicata alle belle arti di tutta la nazione britannica.

La prima mostra venne esposta in una casa nel regale quartiere londinese di Pall Mall e i primi studenti furono istruiti in un appartamento della celebre Somerset House che ospitava inoltre anche la biblioteca dell’Accademia. Nel 1837 l’Accademia venne trasferita a Trafalgar Square in un edificio condiviso con la National Gallery. Il trasferimento nell’attuale sede della Burlington House in Piccadilly Street risale al 1868, che da allora comprende 17 gallerie principali e due studi per la Scuola d’Arte. Nel 1991 si sono aggiunte una nuova biblioteca e le nuove Sackler Galleries. Oggi, la scuola e il centro espositivo  si presentano come i maggiori centri artistici di tutta Londra e tra i più conosciuti a livello internazionale.

La Royal Academy of Arts si struttura in diversi gallerie di esposizione artistica, come le John Madejski Fine Rooms, finemente decorate e recentemente ristrutturate. Al loro interno è ospitata una delle più importanti collezione d’arte britannica (con accesso gratuito), tra dipinti e sculture, libri antichi e fotografie, rappresentate da artisti come Reynolds, Gainsborough, Turner, Constable, Alma-Tadema, Flaxman, Leighton, Millais, WaterhouseHockney. Sargent e Spencer.

Dalla collezione permanente si ammira inoltre una bella scultura di Michelangelo, il Tondo Taddei, una delle sole quattro sculture di Michelangelo presenti fuori dall’Italia.

Uno degli eventi più noti presentati dalla Accademia Reale è la Royal Academy Summer exhibition, che da oltre due secoli si offre tra le maggiori manifestazioni del calendario artistico londinese. Questa celebre esposizione della stagione estiva londinese (molto di moda in epoca vittoriana), offre da oltre due secoli la possibilità di esporre in mostra opere proposte dal pubblico, scelte tra circa 12.000 pezzi artistici (tra nomi noti e meno noti).

Di notevole interesse culturale si sono dimostrate in particolare le mostre esposte negli ultimi anni: si citano in particolare le celebri ‘Impressionists by the sea’ dell’estate del 2007 dove si esploravano le origini (dal 1860 al 1870) dell’Impressionismo che prediligeva la scenografia da spiaggia, la mostra temporanea delle forme artistiche della dinastia Chola nell’India del Sud e delle sue sacre sculture del IX secolo, la mostra intitolata China: the Three Emperors che vedeva esposizioni artistiche sulla Cina Imperiale dei Quing, degli anni 1662-1795, e la celebre esposizione intitolata Turks: a Journey of thousand years (600-1600 a.d) che esponeva l’arte e la cultura delle originarie tribù del centro asiatico sino al potente Impero Ottomano, lungo mille anni di storia.

Oltre ad essere un maggiore centro di esposizione artistica, l’Accademia è anche la più antica scuola di istruzione artistica del Regno Unito; tra i suoi primi studenti si annoverano Lawrence, Constable e Turner.

Oggi nella sezione scolastica della Royal Academy of Arts di Londra, conosciuta come la RA School, accedono solo i più meritevoli per frequentare un corso di specializzazione post-laurea della durata di 3 anni in pittura, scultura e stampa artistica (Stencil, xilografia, linoleografia, incisione su metallo e legno, acqueforti, stampe digitale, ecc). Per informazioni sui corsi di specializzazione alla RA School potete contattare l’Accademia al seguente indirizzo per richiesta programma di studi schools@royalacademy.org.uk

Per coloro che fossero interessati a diventare membri dell’Accademia Reale d’Arte di Londra, si informa che la piena associazione è limitata ad un numero di 80 accademici, scelti dagli esistenti membri, tra pittori, scultori, architetti e artisti in genere, i quali devono essere "professionalmente attivi in Inghilterra"; la regola generale è quella che prevede 46 pittori, 14 scultori, 12 architetti e 8 artisti di stampa, i quali partecipano al concorso di entrata tramite una rappresentazione artistica dei propri lavoro.

Il bellissimo palazzo che fin dal 1868 ne ospita gli interni, la Burlington House, si presenta in stile palladiano, edificato originariamente nel 1665 come un palazzo adibito a residenza privata da Sir John Denham,fu venduto incompleto nei due anni successivi al 1º conte di Burlington, da cui prese il nome.

La Burlington House ospita inoltre diverse altre notevoli fondazioni culturali come la Fondazione Geologica di Londra, la Fondazione Linnean, la Fondazione Astronomica Reale, l’Associazione degli Antiquari di Londra, l’Associazione Reale della Chimica.

La Royal Academy of Arts è un passaggio obbligato per chiunque si trovi in visita a Londra, e non manca di attirare un pubblico sempre più numeroso, acquirenti compresi.

 

Royal Academy of Arts

Burlington House

Piccadilly Street

London W1J 0BD

Tel 020 7300 8000

Orario di apertura: 10.00-18.00 lunedì - giovedì (ultima entrata alle 17.30

Venerdi 10.00-22.00 (ultima entrata alle 21.30)

Torna su


Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com