Big Ben

 Londra Blog Blog Blog Blog

Home

  info@londraweb.com

Il nuovo sito per studiare nellè unione

EUGENIO OCCORSIO

Il progetto Erasmus per lo scambio di studenti da un paese all?altro ha conosciuto un momento di gloria con il film "L?appartamento spagnolo", ma quanti sanno esattamente di cosa si tratta e come si fa a partecipare? E come si fa a sapere in quale scuola di qualche paese comunitario mandare i figli? E poi, come funziona il sistema fiscale e di previdenza sociale, sempre in vista di un periodo all?estero? Ancora: come trovare l?alloggio più adatto alle proprie esigenze una volta trasferitisi da un paese all?altro? A queste e a mille altre domande vuole rispondere "Ploteus", un portale Internet realizzato dallè unione europea: www.ploteus.net. ?Trasferirsi in un altro paese comunitario per apprendere all?estero - ha detto presentando l?iniziativa a Bruxelles il commissario Ue all?Educazione e Cultura, Viviane Reding - non sono più traguardi riservati ad una particolare et?o a un particolare gruppo sociale?. Ploteus vuole essere è il portale delle opportunità di apprendimento nello spazio europeo, che aiuter?a scoprire le possibilitàdi istruzione e formazione disponibili in tutta Europa?.
La nuova iniziativa render?accessibile al pubblico una vasta gamma di informazioni. Per facilitarne l?uso, il portale, disponibile in tutte le lingue dellè unione, stato suddiviso in cinque sezioni: Possibilit di apprendimento, Sistemi educativi, Scambi, Contatti, Trasferirsi in un altro paese. La prima di queste sezioni ?in pratica un grande database di tutte le opportunità di formazione professionale esistenti in Europa, completo di modalit di accesso. I navigatori Web troveranno, a seconda del paese e della lingua di studi scelta, l?elenco delle scuole e delle Universit con le varie opzioni di studio, dagli indirizzi di ingegneria della Finlandia alla specializzazione in silvicoltura dell?Austria. In tutto ci sono circa 5mila collegamenti ai siti più importanti degli stati membri, dei paesi dell?Efta e di quelli candidati. I servizi informativi sono forniti da Euroguidance, un network gestito dalla stessa Ue che ha 65 specialisti in 31 paesi.
Le notizie spaziano attraverso tutti i livelli di istruzione, dalla scuola primaria agli studi post-laurea, fino alle proposte di formazione più avanzate e come si diceva ai programmi di studio comunitari. Ma ? disponibile anche una serie di informazioni pratiche sulle nuove destinazioni possibili: dai risvolti giuridici riguardanti studio e lavoro, alle offerte di impiego, dai dati aggiornati sul costo della vita e sulla situazione politica complessiva del paese, fino alle indicazioni utili per trovare casa.


Tratto da Affari&Finanza di Repubblica.it

 

Torna alla pagina dei Blog