Imperial War Museum

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

Imperial War Museum Londra

Imperial War Museum LondraQuesto è un museo veramente da non perdere. Secondo la Lonely Planet, se George Bush avesse visitato l'Imperial War Musuem di Londra, forse non avrebbe fatto la guerra in Iraq. Infatti, una visita a questo ex ospedale psichiatrico, Bethlem Hospital, con carri armati, aerei e varie attrezzature militari sistemate un po' dappertutto ed anche sospese al soffitto, e la voglia di fare la guerra passerebbe veramente a tutti. Commoventi le ricostruzioni fedelissime sulle trincee.

Il museo nasce con uno scopo ben preciso, quello di far riflettere sul costo immane di una guerra, in termini umani e sociali, forse non economici (come purtroppo la storia insegna).

Nel museo, l'esercito di riferimento è quello britannico e del Commonwealth, ma il termine “war (guerra) è inteso in senso ampio. Viene per esempio considerata tale anche la "Guerra Fredda" che, come è a tutti noto, ha quasi portato l'umanità sull'orlo di un conflitto nucleare, dal quale, fosse accaduto, difficilmente l'uomo si sarebbe salvato. Anche il regime dell'Apartheid in Sudafrica, prima dell'avvento della democrazia, viene qui considerato guerra, perché inteso come conflitto sociale e umanitario tra una parte del popolo ed il suo Stato.

Imperial War Museum LondraIl museo della guerra di Londra venne inaugurato nel 1917 per raccogliere e mostrare materiale relativo alla prima guerra mondiale. Originariamente la mostra era situata nel Crystal Palace - costruito per la Grande Esposizione del 1851 - e vi rimase fino a quando l'edificio non venne distrutto da un incendio nel 1936. L'attuale ubicazione di Lambeth Road, nell'emergente quartiere di Kennington, era originariamente dimora del Bethlem Royal Hospital, un ospedale psichiatrico tristemente noto come "Bedlam". L'edificio in stile barocco-neoclassico è circondato da ampi giardini, nei quali trovano posto quindici cannoni navali degli incrociatori da battaglia Rodney e Ramilles. Nel 1939 vennero aggiunti alcuni reperti della seconda guerra mondiale, benché in corso, ed infine con il tempo vennero affiancati tutti i cimeli dei moderni conflitti posti in essere dalla Gran Bretagna. All'interno trovano dimora veicoli militari, armi, cimeli di guerra, una vasta biblioteca, un archivio fotografico, una collezione d'arte del XX secolo ed un'attenta cronologica esposizione di tutti i conflitti del regno britannico.

Imperial War Museum LondraIl piano seminterrato propone la ricostruzione delle trincee della prima guerra mondiale e la vita che vi si conduceva. La Blitz Experience ripropone allo stesso piano la ricostruzione di un rifugio anti-aereo durante i bombardamenti di Londra da parte dell'aviazione tedesca nella seconda guerra mondiale. Nei piani superiori diventano emozionanti le esibizioni sui vari genocidi perpetrati nella storia, dall'Olocausto, alla ex Jugoslavia, al Ruanda. Il materiale storico a disposizione del museo mostra per esempio la storia della persecuzione degli ebrei e di altri gruppi da parte dei nazisti prima e durante l'ultima grande guerra. Si ripercorre l'ascesa del partito nazista, dell'antisemitismo come fenomeno europeo capace di formare un terreno fertile per le convinzioni anti-ebraiche di Hitler, della perversione della scienza a sostegno della teoria nazista, dell'isolamento degli ebrei tedeschi, dei rifugiati e dell'avvento delle cosiddette politiche d'Eutanasia della fine degli anni '30. In esposizione troviamo un carro funebre dal ghetto di Varsavia, diari e album fotografici di persone successivamente morte per fame e malattie, giocattoli, diari, album fotografici, libri di storia e tantissimi ricordi, lasciati per dimostrare gli sforzi individuali alla sopravvivenza.

Le famiglie con bambini al seguito sono in particolare benvenute, ma si tenga presente che alcune mostre, come quelle dell'Olocausto, possono non essere adatte ai minori di 14 anni o di 11 anni. Incontri di lettura sono organizzati in particolare per i bambini e nell'agosto 2011 (13-21) è inoltre previsto il Children's Literature Festival, letteratura per i bambini, dove autori ed illustratori daranno uno sguardo all'arte della narrazione attraverso una serie di divertenti laboratori e workshop.

Molto interessante è anche la sala dedicata ai Conflitti internazionali dopo il 1945. Purtroppo la fine della seconda guerra mondiale non ha posto fine al conflitto e in qualche parte nel mondo si registrano tutt'oggi battaglie quasi ogni giorno. Le divisioni del dopoguerra tra Est ed Ovest ha portato ad una prolungata Guerra Fredda, terminata solo dopo il crollo del Muro di Berlino nel 1989. La Guerra del Vietnam viene anch'essa esplorata in modo dettagliato, così come anche la Battaglia delle Falklands ed i conflitti del Medio Oriente, dalla crisi di Suez nel 1956 alla Guerra in Iraq al conflitto israeliano-palestinese.

Forse tutti proveremo un po' di vergogna per le atrocità che sono successe e che sappiamo essere esistite, ma che a volte dimentichiamo con troppa facilità, come se la vita vissuta dagli altri non appartenesse allo stesso mondo che ospita anche noi. L'ingresso al museo è gratuito, quando a pagamento lo è esclusivamente per alcune mostre temporanee in programma. I giardini del museo vengono spesso utilizzati per eventi e manifestazioni e per le cerimonie di laurea della vicina Università di Southbank.

Come arrivare:

Informazioni:

Imperial War Museum

Indirizzo: Lambeth Road SE1

Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18

Tel: 0207 416 5320

Informazioni a: mail@iwm.org.uk

Metro : Lambeth North e Kennington

Bus: 159, 12, 1, 3, 45, 53, 59, 63, 68, 100, 168, 171, 172, 176, 188, 344, 360, 453, C10

Torna su

Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com

 

Alloggio, camere, appartamenti, alberghi, hotel, ostelli e soggiorni a Londra

>