Gordon Brown

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Appartamenti a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui Informazioni su Londra Personaggi famosi Gordon Brown

Gordon Brown

Gordon BrownGordon Brown ?stato  Primo Ministro del Regno Unito, subentrato a Tony Blair nel giugno del 2007. Stimato dalla popolazione quando ancora svolgeva la funzione di cancelliere dello Scacchiere del governo Blair (1997-2007), con il nuovo mandato continua a portare alta la bandiera laburista, di cui ne è anche leader supremo.

Scozzese di nascita (Glasgow 1951), le sue origini provengono da una terra di grandi lotte sociali: Kirkcaldy, un'area urbana legata all'industria mineraria. La sua giovent?/b> fu molto influenzata dall'educazione del padre, un Pastore Presbiteriano della chiesa scozzese. Ancora oggi il Primo Ministro inglese ricorda come i suoi genitori siano stati una maggiore fonte di ispirazione nella sua formazione politica.

 

Gli studi da lui intrapresi lo portarono a distinguersi in tutte le materie, conferendogli risultati eccellenti. All'et?di 21 anni venne nominato rettore dell'Universit?i Edimburgo nella quale venne accettato a 16 anni. Nonostante un brutto incidente giocando a rugby gli causè la perdita totale della vista all'occhio sinistro, la sua giovinezza fu caratterizzata da una partecipazione attiva nello studio e nella mondo universitario. Nel 1972, dopo diversi interventi che gli permisero di salvare l'occhio sano, il giovane Gordon si laure?con il massimo dei voti, proseguendo gli studi con un dottorato di specializzazione in storia e divenendo appunto il più giovane rettore dell'Universit?i Edimburgo.

 

Con l'aiuto dei fratelli si diede al giornalismo e scrisse diversi articoli, curando anche le edizioni di un giornale locale il 'The Red Paper of Scotland', i cui proventi di vendita venivano devoluti in beneficenza. La sua passione futura si fece intravedere già quando Gordon era ancora molto giovane et? insegn?Teoria politica presso il Glasgow College of Technology nel 1976 per quattro anni (aveva poco meno di 25 anni), affiancandovi l'ormai consueta attività di giornalista presso la televisione scozzese. Fin da giovane si cimentè anche nella scrittura di diversi saggi, sempre dedicati al mondo politico e sociale.

Ricordiamo come in Inghilterra gli anni Settanta e Ottanta erano anni di estrema preoccupazione sociale ed economica; a capo del governo c'erano i conservatori (Tories) di Margaret Thatcher, con il giovane Gordon Brown posizionato politicamente da tutt'altra parte. Il suo ideale politico si andava affermando sempre più a sinistra, in appoggio al Partito Laburista, anche grazie agli ideali umanitari e sociali tramandati dai genitori.

La carriera politica del futuro Primo Ministro comincia a muoversi. Nelle elezioni generali del 1979, venne dalla sua controparte del Partito Conservatore. Gli andr?bene nel 1983, quando diventa per la prima volta deputato nelle file del Partito Laburista del suo distretto elettorale e successivamente presidente dei laburisti scozzesi. Nel frattempo stringe amicizia con un altro laburista che passer?alla storia del suo paese, il giovane Tony Blair. Diventer?da l'a breve Cancelliere Ombra dell'opposizione guidata da John Smith.

Alla morte dell'allora leader del Partito, John Smith, Tony Blair diventa il nuovo leader laburista; posizione per la quale fu in competizione (amichevole) con Gordon Brown. Grazie alla solida attività politica e mediatica delle forze dell'opposizione, il partito laburista stravinse la prima di  tre vittoriose elezioni consecutive. Era il 1997, Tony Blair divenne Primo Ministro, Gordon Brown Cancelliere dello Scacchiere.

A parte qualche discussa decisione politica, relativa soprattutto alla città di Londra (quelle relative all'architettura del nuovo millennio), il periodo laburista britannico ?stato segnato da una grande benessere economico, soprattutto se paragonata ai precedenti decenni. Il mercato immobiliare ha assunto in quel periodo proporzioni mai conosciute prime, il mercato finanziario ha fatto di Londra il centro del mondo economico, la politica sociale ed estera conobbero hanno conosciuto nuove prospettive.

Gordon Brown da parte sua, si ?guadagnato fiducia dei britannici. Le sue manovre di bilancio portano la nazione ad un nuovo ottimismo e ad un periodo di crescita economica: privatizzazione della Banca d'Inghilterra (introducendo il principio dell'indipendenza della Banca of England); nuova politica fiscale sui crediti tributari (Working Tax Policy); vendita del 60% delle riserve auree inglesi; assistenza alle popolazione del terzo mondo; nuove politiche per il miglioramento climatico. La crescita economica del Regno Unito, tra il 1997 e il 2006 è stata la più alta di tutta Europa. Nel 2005 Brown fu inserito nella lista annuale delle 100 persone più influenti del mondo.

Forte di questa decennale performance il Partito Laburista non poteva non avere Gordon Brown quale successore di Tony Blair. Il 27 Giugno 2007 Brown è diventato il 12? Primo Ministro inglese dal dopoguerra, il sesto ad aver guadagnato tale posizione senza aver vinto le elezioni generali.

Troppo breve il periodo in carica per poter fare dei bilanci definitivi. La sua politica Non è erto cambiata di molto, bensì si ?dovuta adeguare agli avvenimenti succedutesi durante il primo anno di potere: lo scandalo sui finanziamenti politici (cash for honours), le alluvioni di alcune regioni inglesi nel luglio 2007, i nuovi tentativi terroristici dell'estate del 2006 e recentemente la crisi della Northern Rock e di tutta l'economia britannica.

La crisi economica globale ha investito anche il Regno Unito, che probabilmente ha bisogno di volti nuovi e di una politica più mirata alla sicurezza sociale. I nuovi voti di sfiducia ai laburisti sono recenti, così come lo sono state le nuove elezioni del sindaco di Londra e delle amministrazioni locali inglesi, vinte dai Tories.

Andremmo a vedere quale sar?l nuovo capitolo Gordon Brown nei prossimi mesi, anche in previsione degli ingenti lavori infrastrutturali per le Olimpiadi che Londra ospiter?nel del 2012. Nel frattempo la sua vita privata continua ad essere vissuta nel modo più riservato possibile, accanto alla moglie Sarah (sposata nel 2000) e ai due piccoli figli, John e Fraser (la prima figlia di Brown, Jennifer nacque prematura morendo poche settimane dopo dalla nascita).



Ritorna a Informazioni su Londra

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com