Docklands

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

sei qui    Informazioni su Londra  Cosa vedere a Londra Quartieri di Londra

La zona delle Docklands

La Zona delle Docklands a LondraLondra è sempre stata una città in continua evoluzione, sempre in equilibrio tra passato e futuro. Questoè ancor più evidente se dal centro si percorre il quartiere dei Docklands.

La zona Est è un continuo laboratorio di innovazioni e progetti; sono sorti complessi abitativi, locali e ristoranti. Quelli che una volta erano considerati come quartieri degradati attirano sempre nuovi residenti e un folto pubblico che anima i locali di tendenza.

Ex zona portuale, l'ampio quartiere dei Docks è sempre più al centro di un vasto progetto di ammodernamento. E' situato a poche centinaia di metri dalla City; ci si può arrivare tranquillamente sia in treno, sia col battello, sia a piedi passeggiando nel lungo Tamigi.

La nostra passeggiata e incominciata dalla fermata metro di London Bridge. Questa è la prima stazione londinese (1836). Sotto le arcate della ferrovia il London Dungeon in cui sono ricostruite le vicende più macabre della storia della Gran Bretagna, con notevoli effetti speciali. Non lontani da qui sono il Design Museum e il Tea and Coffee Museum; il museo traccia una storia delle due bevande e contiene una collezione di rare teiere e caffettiere. Sempre in zona London Bridge, al n 1 di Clink Street, c'è la Clink Exhibition, museo dedicato al passato di Southwark, un tempo il quartiere più malfamato di Londra. All'angolo tra Clink Street e Bank End, in un vecchio magazzino sotto le volte degli archi della stazione, è stato aperto uno spazio dedicato agli appassionati del vino, Vinopolis, visita a pagamento comprensivo di 4 degustazioni.

Tra la  Cattedrale di Southwark e il ponte di Blackfrias c'è la zona di Bankside, zona anche questa un tempo malfamata, dove sorgevano i primi teatri stabili, nel XVI sec.. Lo Swan Theatre ebbe come principale drammaturgo Christopher Marlowe. Il  Rose Theatre, che poteva contenere fino a 3000 spettatori, fu il teatro dove Shakespeare rappresento i suoi primi drammi ( quello ricostruito in periferia del film "Shakespeare in love"). Il Hope Theatre fu fondato nel 1613 e infine il Globe Theatre, il teatro di Shakespeare, un enorme struttura circolare costruita nel 1599 che conteneva 1200 persone e che venne distrutta nel 1613 durante una rappresentazione dell'Enrico VIII. Nel 1997 è stato riaperto, ricostruito a 200 mt dalL'originale, utilizzando per quanto è stato possibile i materiali edilizi di un tempo. Le rappresentazioni si svolgono al pomeriggio perché come allora, si utilizza solo la luce naturale.

Continuando il cammino a est  troviamo la centrale termoelettrica con la sua ciminiera alta 99 mt, realizzata nel 1960 da Scott ( l'autore delle cabine telefoniche inglesi). Dal maggio del 2000  è la sede della collezione d'arte contemporanea  della Tate Modera.

Da qui si può attraversare il Millenium Bridge, il nuovo ponte pedonale di Norman Foster. Realizzato in acciaio e in alluminio, subito dopo L'inaugurazione è stato chiuso per le pericolose oscillazioni causate al passaggio di centinaia di persone. Ma dopo poco è stato sistemato e riaperto.

Continuando il nostro cammino scorgiamo la Oxo Tower, trasformata di recente in edificio residenziale con negozi, studi artistici, uffici, mostre temporanee di design.

In zona si trova anche il South Bank Center, uno dei poli principali della scena artistica londinese. Il complesso comprende numerose istituzioni culturali, tra sale concerto, spazi espositivi, musei.

Ancora, troviamo il Royal National Theatre, il Royal Festival Hall, tra le più grandi sale da concerto di Londra e sede del English National Ballet e il Museum of the Moving Image, dove in 50 sale si percorre la storia del cinema e della Televisione dalle origini fino ai nostri giorni. Qui vicino c'è anche il nuovo edificio del cinema IMAX dove sulL'enorme schermo sono proiettate immagini tridimensionali con il  sistema Imax.

Continuando verso Westminster troviamo il London Eye, la ruata panoramica da dove si può godere un'incantevole vista su Londra e dintorni.

Prendendo la metro fino a Kennington, si può visitare il bellissimo Imperial War Museum, da non perdere per gli amanti del genere.

London Bridge merita un cenno particolare.

Costruito dall'Imperatore Claudio, fu fino al sec. XVIII lè unico ponte all'interno dell'area urbana che consentiva di raggiungere la sponda meridionale del Tamigi. Dal 1305 al 1661 sulla porta di ingresso al ponte venivano esposte le teste di coloro che  erano stati giustiziati per tradimento. Nel 1729 il ponte and'in fumo e fu ricostruito 2 volte. Il ponte attuale è del 1972.

Sul lato sinistro del ponte si trova  Southwark Cathedral. Il primo luogo di culto sorto sulla sponda sud del Tamigi fu una chiesa romanica eretta nel 1106 dai canonici agostiniani. Distrutta in un incendio fu ricostruita in stile gotico nel 1212.

Nel 1905 fu dichiarata sede del vescovo anglicano di Southwark. L'interno a tre navate è maestoso; da non perdere il dossale in pietra del 1520  e la Harvard Chapel, superbo esempio di architettura medievale.

L'adiacente Cathedral Street porta all'attracco  della Kathleen & May  veliero dei primi anni del 1900 visitabile a pagamento; poco distante  è attraccata una copia del Golden Hinde, il Galeone con il quale Sir Francis Drake tra il 1577 e 1580 fece il periplo del mondo.

Torna su


Ritorna a La guida Londra

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com