Burlington Arcade Londra

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

Burlington Arcade Londra

In una città come Londra a volte ti basta girare l'angolo per ritrovarti un mondo completamente differente dal precedente. Luoghi diversi, che come la tradizione vuole si rispettano a vicenda.  Quello caotico, giovane e colorato di Piccadilly Circus si contrappone al quartiere serio ed elegante di Mayfair, a soli due minuti di distanza. Situata sulla Piccadilly Street, un tempo la via dei Picadil, i fantasiosi colletti usati dagli eleganti gentiluomini del luogo, troviamo la Burlington Arcade, la galleria reale dello shopping. Qui l'alta classe è di casa, richiamo concreto alla tradizionale eleganza britannica, quella delle vicine sartorie di lusso della Savile Row.

Advertisement

Burlington Arcade LondraLa Burlington Arcade è una delle più belle gallerie della capitale, la più elegante, la prima ad essere stata aperta al pubblico, nonchè la più lunga di tutto il Regno Unito, e questo fin dal 1819, anno della sua inaugurazione. Situata tra Piccadilly Street e Bond Street, nei cosiddetti Burlington Gardens, la galleria Burlington è considerata il precursore di tutte le gallerie regency europee, che dalla metà dell'Ottocento iniziarono a proliferare in tutta Europa, da Bruxelles a Napoli a Milano, un vero e proprio shopping centre del passato. Venne costruita per ospitare i negozi di gioielli e gli accessori alla moda per l'aristocrazia londinese, un vero e proprio 'rifugio' d'alta classe dall'allora fangosa Piccadilly Street.

Burlington ArcadeI lavori vennero commissionati dai duchi di Devonshire, ereditieri dell'adiacente Burlington House, all'architetto Samuel Ware, che la progettò in un lungo corridoio accompagnato da 72 piccole unità laterali di due piani ciascuna. L'eleganza resta ancora oggi il principale punto fermo di questa struttura. Si accompagna a quelle che sono le antiche regole di condotta per chiunque si trovi al suo interno, visitatore o commesso che sia. Nella galleria è infatti proibito assumere atteggiamenti che possano anche solo 'urtare' l'etichetta aristocratica vigente, come fischiettare, correre, suonare strumenti musicali, usare alti toni di voce, mangiare o addirittura aprire un ombrello. E' inoltre cattivo costume recarsi nella galleria con i passeggini per bambini.

Advertisement

L'osservanza delle regole di condotta sono affidate ai suoi caratteristici guardiani, o forse sarebbe meglio dire maggiordomi, i Beadles. Troviamo questi pittoreschi sorveglianti ancora vestiti con il tradizionale soprabito, accompagnato da un'elegante capello a cilindro. Abbigliamento e attitudini sono ancora quelli tipici degli originali Beadles, appartenenti al reggimento di Lord Cavendish il 10 Ussari. In totale la galleria ospita quattro Beadles; il principale, nominato nel 2002, ha appunto il compito di proteggere la struttura e le usanze della galleria, servendo ovviamente i numerosi negozi al suo interno, la cui presenza è oggi di 40 unità.

Beadles alla Burlington ArcadeCome abbiamo visto, i negozi presenti nella galleria erano in origine 72, posizionati oggi come allora ai lati del suo lungo corridoio. Molti di questi negozi, costituiscono delle autentiche testimonianze architettoniche della Londra della prima metà dell'Ottocento. Il negozio situato al numero 61 della Burlington Arcade, per esempio, è un monumento storico e in quanto tale viene vietata qualsiasi alterazione architettonica e di destinazione d'uso.

 Burlington ArcadeLe giornate alla Burlington Arcade si sono sempre susseguite senza grandi clamori, la sua austerità raramente è stata intaccata da avvenimenti scandalistici o simili. Tuttavia, un singolo avvenimento è bastato per tutti, non fosse altro per la notevole scenografia utilizzata: fu la rapina del 1964, in perfetto stile Arsenio Lupin; sei uomini mascherati entrarono nella galleria a tutta velocità con una macchina di lusso, una Jaguar, si fermarono presso il negozio dell'Associazione Goldsmiths and Silversmiths (orafi e argentieri), dove si impadronirono di gioielli di altissimo valore.

Un paio di passi da Piccadilly Circus e vi attende un grande signore elegante in frack pronto ad accogliervi, magari con tanto d'inchino. Un paio di gradini ed ecco che iniziate ad ammirare la bella struttura architettonica, semplice e allo stesso tempo raffinata, un lungo corridoio e un alto soffitto con delle eleganti vetrate. Eleganti sono anche le luci e i lampioni presenti, oltre che ovviamente i negozi nei quali soffermarsi.

Advertisement

Le vetrine vi presenteranno i nomi delle grandi firme inglesi e internazionali, testimoni della più vera tradizione britannica. Il loro stile regency è perfetto, dai negozi di antiquariato alle classiche gioiellerie e articoli in argenteria, come Richard Ogden, Daniel Bexfield, Pickett o anche David Duggon e Hirsh, dove troverete bellissimi articoli in pelle, dalle borse alle cinte, tutti lavorati a mano. Tra questi segnaliamo anche l'oggettistica di lusso St Petersburg, creata da Carl Fabergè, o ancora il negozio di Map of the World (il nostro preferito), dove trovare un incredibile collezione di mappe antiche e rare, dal XVI al XIX secolo.

I negozi di abbigliamento della Burlington Arcade sono anch'essi di tradizione classica. Raffinatezza e buon gusto ne fanno un dei luoghi dello shopping dell'elite londinese. Cashmere, seta e altri articoli di lusso, la fanno da padrona. Tra i tanti nomi presenti, House of Cashmere, Ana Konder e i suoi accessori, N.Peal, Mackintosh Globetrotter (noto per le valigie e gli accessori in pelle), le scarpe e la pelletteria di Church's Shoes e di Crockett & Jones.

Per gli appassionati, ma non solo, consigliamo di visitare il negozio del tè Luponde Tea, con la preziosa spezia proveniente dalle montagne di Livingstonia in Tanzania.

La Burlington Arcade è sicuramente un luogo da non perdere, una meraviglia del raffinato passato londinese; se le vostre tasche non lo permettono, rimane pur sempre occasione per 'rifarsi gli occhi'.

Direzioni:

Burlington Arcade, Mayfair

Orari apertura: lunedì venerdì 9.30-17.30; sabato: 10.00-18.00

Metropolitana: Piccadilly Circus, Green Park, Bond Street

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

 

Torna su



Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

Advertisement

 

 

 

Copyright © Londraweb.com