La Nbc manda in onda accusa di Diana a Carlo

 

Scrivici   informazioni@londraweb.com

Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

La Nbc manda in onda accusa di Diana a Carlo  06/03/2004

LONDRA - Carlo, ancora una volta, dipinto come un mostro di crudeltà, innamorato di Camilla Parker- Bowles, senza tempo né comprensione per sua moglie e tanto insensibile da lamentarsi che Harry non fosse una femmina e in più avesse i capelli rossi. È questo il ritratto dell’erede al trono inglese che emerge dalle accuse d’oltretomba di Diana, trasmesse l’altro ieri sera dal canale statunitense Nbc e riprese ieri dai media britannici. Anche se morta da sette anni Diana continua a mandare messaggi. E si tratta di messaggi che potrebbero risultare difficili da accettare, oltre che per il principe del Galles, anche per i suoi due figli, William e Harry, reduci da un anno difficile, in cui tra indiscrezioni sulla madre e accuse di omosessualità al padre, non hanno avuto tregua. Carlo, ha detto Diana, la faceva sentire «inadatta in ogni modo possibile e immaginabile», tanto da farla piombare nella bulimia e spingerla - più volte - a tentare il suicidio. Era assente, poco attento, tanto che anche la nascita di William fu un momento di tensione. Il parto, racconta la principessa, doveva essere indotto, ma non si riusciva a trovare un giorno perché Carlo doveva giocare a polo. Non c’è niente di nuovo in realtà nelle cassette trasmesse dalla Nbc, ma sentirlo raccontare dalla stessa voce di Diana ha impressionato non poco i sudditi di Sua Maestà. Quello di Diana è il racconto di una donna molto infelice, fragile, forse un po’ paranoica. La seconda parte del documentario sarà trasmessa giovedì. Intanto Carlo, apparentemente noncurante di questa nuova tempesta mediatica, ieri è andato ad inaugurare le gallerie restaurate della Royal Accademy, dove è stato accolto da una piccola folla plaudente. 

Gentilmente tratto dal quotidiano Il Giornale di Brescia

 

Torna alla pagina dei Blog

 

Copyright © Londraweb.com

 
>