Cani e Gatti e Quarantena in Gran Bretagna

 

Scrivici  Scrivici

Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui   Informazioni su Londra  Cani e gatti e Quarantena in Gran Bretagna

CANI E GATTI E QUARANTENA

Le leggi sulla quarantena per le quali la Gran Bretagna era  tristemente famosa sembrano essere un ricordo del passato, almeno per quanto riguarda gli animali provenienti da e diretti ai Paesi dell'Europa Unita. Questa legge di altri tempi imponeva ai nostri amici a quattro zampe, prima di venire ammessi nel Paese, un periodo di sei mesi nei canili (o gattili), per timore che potessero importare la rabbia in queste isole che ne sono immuni.

Il nuovo Pet Travel Scheme ha visto la luce il 28 febbraio 2000, ma ha vigore solo per i Paesi dell'Europa occidentale, Italia compresa.  Permette agli animali di entrare in Gran Bretagna muniti di una specie di un documento che ne attesti le vaccinazioni anti-rabbiche eseguite. Si tratta ancora di un regolamento in fase sperimentale, in vigore solo sino alla fine di quest'anno e solo in alcuni porti d'entrata, tra cui Folkestone, Dover e Portsmouth. Se viaggiate in aereo, l'aeroporto di Heathrow o Stanstead , va bene ma verificate che la linea aerea abbia tutte le licenze del caso. Ricordate che devono essere trascorsi sei mesi dalla inoculazione del vostro animale prima che possa entrare nel Regno Unito.

Ill 28 febbraio 2000  il primo animale domestico a lasciare la Gran Bretagna senza quarantena ?stato il cane  Frodo Baggins.Bau Bau ?stato il suo commento, che la dice tutta sulla sua contentezza.

Per ulteriori informazioni si può contattare il: Ministry of Agriculture, Fisheries and Food, Government Buildings (Toby Jug Site), Hook Rise South, Tolworth, Surbiton, Surrey KT6 7NF, England. Tel. 0044 - 208330 4411. Oppure l'ufficio della British Tourist Authority più vicino a voi (Milano 02 72010078 o Roma 06 4620221).
 

  Ritorna a Informazioni Essenziali su Londra

 

|

 

Advertisement

 

 

 

Copyright © Londraweb.com