British Museum

Londra UK  

Scrivici  Scrivici


Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui   Arte a Londra Cosa vedere a Londra Musei di Londra  

Il British Museum a Londra

Il British Museum è l'attrattiva più conosciuta e visitata di Bloomsbury, una delle maggiori di Londra, ma soprattutto il più antico e maestoso museo del mondo. E' in effetti così imponente e colmo di oggetti collezionati dai viaggiatori e dagli esploratori del periodo vittoriano che spesso i visitatori commettono lo sbaglio di sorbirsi una dose eccessiva di antichità andando incontro a una piccola sindrome di Stendhal.

Magna Carta British LibraryCon i suoi antichi e rari tesori il British Museum di Londra attira quasi 5 milioni di appassionati, curiosi, ricercatori, turisti, esploratori o semplici viaggiatori ogni anno. Definito come uno dei maggiori musei di storia e cultura umana al mondo, colleziona ben più di 13 milioni tra oggetti e documenti provenienti da ogni parte del pianeta, raccontando oggi la storia umana sin dai suoi esordi primordiali. Il British Museum è in se il tesoro dei tesori, è una delle meraviglie del pianeta terra. Non sono pochi a pensare che le mistiche collezioni presenti al suo interno abbiano saputo donare allo stesso museo una autentica anima.

Immaginate poter ammirare in un unico luogo i rari reperti della cultura Greca e della cultura Maya. Immaginate poter ammirare e vedere con i vostri occhi il vaso di Portland, del I secolo a.C. definito il vaso più famoso al mondo che sia potuto arrivare sino ai giorni nostri. Immaginate l'emozione alla vista delle antiche e originali mummie dell'antico Egitto, avete davanti a voi ben più di 2500 anni di storia. Si narra che una volta entrati nel British Museum, L'individuo arriva a vedere sia il visibile che l'invisibile e in effetti le leggende intorno a questo museo non si sono mai fate attendere.

Storicamente il British  aprì le sue porte al pubblico nel 1759, e fu un evento eccezionale per il suo tempo. Pochi anni prima esso si basava sulla collezione privata del fisico e scienziato Sir Hans Sloane.

Un consiglio, vedete quello che volete vedere, non tutto quello che pensate di dover vedere, sarebbe impossibile, a meno di fare più visite. Tra gli oggetti più interessanti vi sono i misteriosi tesori assiri e le mummie egizie; lo squisito vaso precristiano di Portland e la salma rinvenuta in una palude del Cheshire e risalente a circa 2000 anni fa. Con lo spostamento della British Library a St Pancras, la Reading Room è ora aperta al pubblico. Bloomsbury è un caratteristico miscuglio di università splendide piazze in stile Georgiano, architettura, storia, traffico, uffici, studenti e turisti. Il suo punto centrale, Russell Square, è la piazza più vasta di Londra.

Il museo e la Reading Room sono aperti tutti i giorni dalle 10am alle 17.30pm  Giovedì e Venerdì fino alle 20.30. La Great Court tutti i giorni dalle 9 alle 18.30 Da giovedì  Sabato fino alle 23. 

Oggi il British Museo si divide in diversi dipartimenti:

Department of Ancient Egypt and Sudan  (Antico Egitto e Sudan)

Escludendo il Museo del Cairo, il British Museum ospita la più grande collezione dell'antico Egitto al mondo. Le collezioni arrivano indietro sino al periodo neolitico (10.000 a.C). Qui troviamo le rare collezioni tra statue, mummie, gioielli e altri importanti tesori acquisiti nella storia, come la Stele di Rosetta del 196 a.C. una pietra in granito scuro riportante un'iscrizione in tre differenti grafie: geroglifico, egiziano demotico e greco.

E' con essa che si sono potute decifrare le antiche scritture geroglifiche, essendo il greco allora già conosciuto. O ancora il famoso colosso in granito rappresentante la Testa di Amenhotep III (1350 a.C), o ancora la mummia di Cleopatra da Thebes (100 d.C). Oggi la collezione egiziana presente al British Museum consta di circa 110.000 oggetti tra 140 mummie, tombe sacrali, e altro ancora.

Department of the Ancient Near East (Antico Medio Oriente)

Il Dipartimento del Antico Vicino Oriente presenta ben 280.000 oggetti da collezione. Le culture storiche in esibizione sono quelle della Mesopotamia, gli Assiri, i sumeri e l'antica Babilonia. Tra le gallerie citiamo in particolare le gallerie di Raymond e Beverly Sackler, che contengono il Tesoro di Oxus, il Cimitero Reale a Ur e reperti da Gerico.

Le civiltà dell'Anatolia, del Caucaso, Siria, Palestina e altre dell'Asia centrale vengono tutte rappresentate al museo.

Department of Greek and Roman Antiquities (antichità della Grecia e di Roma)

Il dipartimento Greco e Romano ci riporta indietro nelle strade di queste importanti civiltà europee, dagli albori dell'età del bronzo (3200 a.C) in poi. In totale qui troviamo circa 100.000 reperti storici. Qui troviamo le sculture del Partenone (conosciuti anche come marmi di Elgin) e il Mausoleo di Alicarnasso, elementi del Tempio di Artemide a Efeso. Rare rappresentazioni provenienti dal genio delle culture Minoica e Micenea, o da quella Etrusca, e naturalmente ellenica e romana.

Department of Asia (Asia)

L'Asia insieme alle sue religioni viene rappresentata in ben 70.000 pezzi storici dal periodo neolitico al giorno d'oggi.

In particolare si ammirano le celebri impronte del Buddha di Amaravati, preziose collezioni di ceramiche cinesi e dipinti come quelli buddisti di Dunhuang. La collezione comprende anche rari e preziosi tesori della cultura islamica come iscrizioni, porcellane e iscrizioni e una bella collezione del Giappone pre-XX secolo (la maggiore in occidente).

Department of Africa, Oceania and the Americas (Africa, Oceania e Americhe)

Sicuramente una delle maggiori e tra le più belle collezioni al mondo delle culture indigene di questi continenti. Con un totale di circa 550.000 oggetti, le collezioni etnografiche rappresentano le culture di popolazioni indigene in tutto il mondo. Le collezioni si concentrano su Africa, Asia, Medio Oriente, Europa orientale, Oceania e le Americhe, e includono le testimonianze e gli oggetti provenienti dai viaggi del Capitano Cook e dal Vancouver nel XVII e XVIII secolo.

Department of Prints and Drawings (Stampe e disegni)

Apprestatevi ad ammirare ben quasi tre milioni di opere su carta, dal XV secolo ai giorni nostri. Da non perdere i disegni di Leonardo da Vinci, Raffaello, Michelangelo, Durer, Rubens, Rembrandt, Claude e Watteau, Goya. Da non scordare anche le stampe inglesi di oltre 20.000 satire e le collezion di William Blake e Thomas Bewick.

Department of Coins and Medals (Monete e Medaglie)

Qui troviamo oltre 750.000 monete parte dell'intera storia della numismatica, dalle origini (VII secolo a.C.) fino ai giorni nostri. Vengono inclusi anche materiali come pesi per monete, gettoni e monete giocattolo. Impareggiabile la collezione di medaglie commemorative e artistiche.

Department of Prehistory and Europe (Pre-istoria e Europa)

Estensiva collezione pre-istorica dell'Africa, Asia e Europa. Imperdibile.

Department of Conservation, Documentation and Science (Scienze e ambiente naturale)

Qui troviamo diversi oggetti come materiale organico, ceramiche e vetri, metalli, e mosaici e dipinti. Tutti i materiali presenti vengono costantemente studiati dal dipartimento di scienze dello stesso museo. Diverse anche le diverse pubblicazioni sulle ricerche effettuate e scoperte scaturite.

Libraries and Archives (Bibblioteche e Archivi)

Questo dipartimento tratta tutti i livelli educativi scolastico ma anche dei visitatori nazionali.

Le librerie contengono circa 350.000 tra libri, giornali e opuscoli. Esse inoltre contengono gli archivi stessi del British Museum. La bella e imponente "Reading room" (camera da lettura), situata al centro del British Museum (Great Court), era una volta la reading room principale del museo. Dal 1997 la funzione di principale reading room è stata trasferita nel nuovo palazzo della British Library a St Pancreas.  Da non scordare il lavoro del Maestro libraio più noto nella storia del British Museum, l'italiano Antonio Panizzi (dal 1831 al 1866).

L'esercito di terracotta "The First Emperor:  China's Terracotta Army" è stato esposto fino all'aprile 2008.

Metro: Holborn o Tottenham Court Road

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

 

Torna su

 

|

 

 

 

 

Copyright © Londraweb.com

 
 
>